Foggia, “Dal Mediterraneo al Rio de la Plata”: un viaggio tra i brani di Piazzolla e Bacalov

9

Domani al Teatro Giordano si esibirà Gianni Iorio, musicista famoso in tutto il mondo, che dirigerà l’Orchestra stabile di Foggia

FOGGIA – Andata e ritorno dall’Argentina. La Prima stagione concertistica dell’Orchestra Ico Suoni del Sud prosegue con un suggestivo viaggio sonoro attraverso i brani più noti di Astor Piazzolla e Luis Bacalov intitolato “Dal Mediterraneo al Rio de la Plata”.
Venerdì 11 novembre, alle 20.30, a condurre il pubblico del Teatro Giordano in questo affascinante itinerario sonoro sarà il magico bandoneon di Gianni Iorio, musicista famoso in tutto il mondo, che dirigerà l’Orchestra stabile di Foggia.

Iorio, pianista, bandoneonista e compositore foggiano, vanta una brillante carriera internazionale ed è ormai un punto di riferimento per il tango, espresso in tutte le sue forme, grazie anche alla sua passione per la figura artistica di Astor Piazzolla. Ha inciso per le etichette Real Sound, Philology, Dodici Lune, Jazzhaus, Universal, Rai Trade, Enja Records e Act. Ha suonato nei più prestigiosi teatri del mondo, collaborando con importanti orchestre e alcuni degli artisti più noti, tra cui, il “premio Oscar” Luis Bacalov, con cui ha suonato per un decennio.

Il concerto di venerdì sera si aprirà con il brano “Verano Porteño” per poi procedere con musiche indimenticabili come “Oblivion” e “Adios Nonino”, solo per citarne alcuni.
«Quelle che proporremo sono tra le composizioni più celebri di Piazzolla – annuncia Gianni Iorio – e che soprattutto hanno caratterizzato l’ultimo ventennio della sua carriera di bandoneonista. I brani presenteranno una nuova connotazione considerato il fatto che sono tutti dei miei arrangiamenti per bandoneon e orchestra d’archi con pianoforte».

A metà programma è prevista l’esecuzione di un brano del maestro Iorio dal titolo “Sagra d’Estate”, che – spiega – «riporta ai nostri sapori più nostrani e tradizionali e allo stesso tempo intriso di stilemi che richiamano la musica colta popolare argentina come la Milonga e il Tango.
Subito dopo ci sarà il mio omaggio, con l’esecuzione de “Il Postino”, a Luis Bacalov: con cui ho avuto l’onore di suonare per ben 10 anni in importanti teatri e festival di tutto il mondo».
La scaletta riprenderà con altri tre brani di Piazzolla.

La Prima stagione concertistica è organizzata dalla Ico Suoni del Sud in collaborazione con il Teatro “Umberto Giordano” e il Conservatorio Giordano, con il contributo del Ministero della Cultura, della Regione Puglia e del Comune di Foggia.
L’ingresso è alle ore 20 e si accede con abbonamento o biglietto, acquistabile al botteghino del Teatro Giordano a partire da un’ora prima del concerto oppure su www.vivaticket.com. Per informazioni, si può telefonare al numero 324.5912249 o scrivere all’indirizzo email orchestrasuonidelsud@gmail.com.

SCHEDA GIANNI IORIO

Gianni Iorio – Pianista, Bandoneonista e Compositore.
Nato a Foggia nel 1972 ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio di musica “U. Giordano ” di Foggia diplomandosi in pianoforte con il massimo dei voti e la Menzione d’Onore, perfezionandosi successivamente con i Maestri Franco Scala e Sergio Perticaroli.
Fin dai primi mesi di studio è risultato vincitore di numerosi concorsi pianistici e di musica da camera nazionali e internazionali; sono da ricordare i primi premi ai concorsi: “A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme (edizioni 1983 e 1991), “G.B. Pergolesi ” di Napoli, “Agorà 80” di Roma, “Euterpe” di Corato, “I. Strawinsky ” di Bari, 3o Internatinal Competition of Music “M. Polivineo Tribute ” di Teramo, “Giuseppe Vignali ” di Verucchio, “Città del Vasto ”, “Franz Schubert “ di Tagliolo Monferrato, concorso internazionale “Lario in musica ” di Varenna.
Contemporaneamente alla carriera pianistica ha intrapreso una brillante attività concertistica anche in qualità di bandoneonista nelle principali città italiane e del mondo come Firenze, Napoli, Roma, Torino, Milano, Venezia, Parigi, Zurigo, Varsavia, Cracovia, Monaco di Baviera, Madrid, Budapest, Seoul, Busan, Tokio, Osaka, San Pietroburgo, Mosca. Si è esibito in Teatri, Jazz club e Festival più prestigiosi d’Europa e del mondo tra i quali sono da ricordare: Teatro Eliseo di Roma, Comunale di Bolzano, La Fenice di Venezia, Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Torino, Teatro Massimo di Palermo, Teatro dell’Opera e Auditorium Parco della Musica di Roma, Palazzo Grassi di Venezia, Casa del Jazz di Roma, Ferrara jazz club, Folk Club di Torino, Porgy & Bess di Vienna, Duc de Lombard di Parigi, B.P. jazz club di Zagabria, Festival Internazionale della Valle d’Itria, Festival Internazionale di Fivizzano, Festival Internazionale di Tagliacozzo, Festival Internazionale di Cervo Ligure, Ravello festival, Festival “Musiche Sulle Bocche “, Villa Celimontana Jazz Festival di Roma, Emilia Romagna Festival, Dusseldorf Jazz Rally , Gulf Jazz Festival (Bahrain e Kuwait City), Jarasum Jazz festival (Korea) e numerosi tour oltre che in Korea del sud, anche in Russia, Giappone e Taiwan.
Nel 1999 è stato cofondatore del gruppo strumentale “Nuevo Tango Ensemble ” registrando 4 CD: “Astor’s mood”, “A night in Vienna”, “Tango Mediterraneo” e“D’Impulso”. Inoltre ha registrato in duo col pianista Pasquale Stafano due lavori discografici intitolati “Nocturno” e “Mediterranean Tales”. I cd sono stati tutti recensiti con lode dalle più importanti riviste e siti web specializzati: Amadeus, CD Classics, Jazzit, Musica Jazz, www.piazzolla.org, www.jazzconvention.net, Jazzpodium, Songlines etc. In una recensione del 2009 pubblicata sul periodico spagnolo “Cuaderno de Jazz” il giornalista e critico Jonio Gonzàles lo definisce tra i migliori bandoneonisti d’Europa. Ha registrato per importanti etichette discografiche quali Real Sound, Philology, Dodici Lune, Jazzhaus, Universal , Rai Trade, Enja Records e Act Music. Ha collaborato e collabora attualmente con artisti di fama internazionale quali Alfredo Marcucci, Javier Girotto, Gabriele Mirabassi, Natalio Mangalavite, Giovanni Tommaso, Michele Rabbia, Federico Mondelci, Horacio Ferrer ( poeta di tango e paroliere prediletto di Astor Piazzolla). Per circa dieci anni ha suonato nei più prestigiosi teatri d’Italia e all’estero con il “Premio Oscar” Luis Bacalov. Ha anche collaborato con artisti appartenenti al filone del pop e della canzone d’autore quali Joe Barbieri, Bungaro e Fiorella Mannoia. Inoltre ha suonato con prestigiose orchestre quali : l’Orchestra Sinfonica Mitteleuropea del Friuli, Orchestra Sinfonica del Teatro Massimo e Politeama di Palermo, la Sinfonica “G. Verdi” di Milano, l’Orchestra Sinfonica “Roma Sinfonietta”, l’Orchestra Sinfonica del teatro “Carlo Felice” di Genova, l’Orchestra Classica di Alessandria, Orchestra Sinfonica del teatro Regio di Torino, l’Orchestra del teatro San Carlo di Napoli, l’Orchestra d’Archi di Leningrado e con la Filarmonica “Shostakovich” di San Pietroburgo.
Attualmente è docente di Musiche Tradizionali ad indirizzo Bandoneòn presso il Conservatorio di Musica “A. Casella” di L’Aquila.