Coronavirus in Puglia, dati del 6 maggio: +877 nuovi positivi

17

coronavirus giovedì

Il bollettino di giovedì 6 maggio 2021: scendono a 45.475 i casi positivi al Covid-19 in regione, 27 decessi

REGIONE – Nuova giornata di informazione da Puglianews24.eu sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione per giovedì 6 maggio 2021. Andiamo a vedere di seguito i dati del bollettino della giornata a cura della Regione Puglia quindi spazio alle notizie sulla campagna vaccinale.

In Puglia, sono stati registrati 11.893 test per l’infezione da Covid-19 Coronavirus e sono stati registrati 877 casi positivi: 253 in provincia di Bari, 96 in provincia di Brindisi, 89 nella provincia BAT, 115 in provincia di Foggia, 203 in provincia di Lecce, 123 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione sono stati riclassificati e attribuiti.

Sono stati registrati 27 decessi: 4 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati complessivamente 2.285.654 test.

  • 188.680 sono i pazienti guariti.
  • 45.475 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 240.192 così suddivisi:

  • 91.782 nella Provincia di Bari;
  • 23.794 nella Provincia di Bat;
  • 18.150 nella Provincia di Brindisi;
  • 43.231 nella Provincia di Foggia;
  • 24.343 nella Provincia di Lecce;
  • 37.754 nella Provincia di Taranto;
  • 769 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 369 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 06.5.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/5e5hB.

IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 5 MAGGIO

Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. Sono 1.414.086 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 del 5 maggio 2021).

“Invitiamo i cittadini e le cittadine – raccomanda l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco – a presentarsi nei centri vaccinali all’orario indicato dalla adesione, per facilitare la somministrazione delle dosi, controllando anche su lapugliativaccina.it eventuali cambiamenti di data e ora, che saranno comunque comunicati anche via sms o per telefono. Gli assembramenti incontrollati nelle aree esterne dei centri spesso sono dovuti ad anticipi nella presentazione ai centri, dove il personale sanitario e della Protezione civile – che ringraziamo ancora una volta per lo sforzo – provvede a prendere la temperatura, invitare all’igiene delle mani e a indicare le zone di attesa. La nostra macchina ha provveduto finora a somministrare oltre 1,4 milioni di dosi: il corretto comportamento di ciascuno può facilitare questo sforzo”.

ASL BARI

Proseguire la campagna vaccinale in favore delle fasce di età 69-60 anni. Completare, con il contributo della Medicina generale, le seconde dosi agli over 80 e le prime vaccinazioni ai soggetti fragili e con disabilità grave. Concludere il ciclo vaccinale di operatori scolastici e forze dell’ordine e infine continuare la immunizzazione dei pazienti estremamente vulnerabili in cura nei centri specialistici di riferimento. Questi sono gli obiettivi della ASL di Bari che attraverso la rete di hub di popolazione, distretti socio sanitari, Medicina generale e ambulatori ospedalieri, si è attestata ad una media giornaliera di oltre 10mila somministrazioni. Nelle ultime 24 ore sono state infatti eseguite oltre 13mila vaccinazioni.

POLICLINICO DI BARI

Quasi mille vaccinazioni ieri negli ambulatori ospedalieri del Policlinico di Bari e del Giovanni XXIII. A ricevere la prima dose sono stati pazienti immunodepressi in terapia con farmaci biologici e diabetici. Le attività sono andate avanti con le seconde dosi per i fragili vaccinati ad aprile tra cui pazienti oncologici e malati rari.

ASL BRINDISI

Sono circa 3.200 le vaccinazioni in programma oggi nella Asl di Brindisi, con seconde dosi per over 80, personale della scuola e rappresentanti delle forze dell’ordine. Tra le dosi in calendario nella giornata anche 700 vaccinazioni per soggetti fragili a cura dei medici di medicina generale.

ASL BT

Sono 111.439 le dosi di vaccino somministrate fino a oggi nella Asl Bt: solo nella giornata di martedì, quando è stata avviata la somministrazione delle seconde dosi al personale scolastico, sono state somministrate 3262 dosi. Ieri l’attività è proseguita regolarmente con la somministrazione delle seconde dosi sia agli over 80 che al personale scolastico. Nel pomeriggio sono state consegnate altre 11.700 dosi di Pfizer mentre si attende per il fine settimana l’arrivo di altre 2300 dosi di Moderna. Ai medici di base sarà consegnato il vaccino necessario per continuare regolarmente la vaccinazione dei pazienti fragili.

ASL LECCE

Sono 49.412 gli ultra 80enni a cui è stato somministrato il vaccino nella ASL Lecce, 33.843 hanno già ricevuto la seconda dose. Dal 6 maggio, fino a martedì 11 maggio, tutte le persone con età uguale o superiore a 80 anni che hanno ricevuto la prima dose Pfizer da almeno 21 giorni e sono in grado di raggiungere autonomamente i Punti vaccinali di popolazione, possono accedere presso il centro in cui hanno ricevuto la prima dose per completare la vaccinazione con la seconda dose.

Prosegue la campagna degli over 70, che fino a martedì potranno accedere alla vaccinazione direttamente, anche senza prenotazione, nei 12 hub della provincia.

Continua regolarmente la campagna vaccinale da parte dei medici di medicina generale a domicilio e in ambulatorio: 26308 le vaccinazioni effettuate finora.

Prosegue anche la vaccinazione dei soggetti fragili: tra questi gli 84 pazienti affetti da Diabete mellito tipo 1 e da altre patologie endocrino-metaboliche ad elevato rischio vaccinati dall’Unità Operativa di Endocrinologia del Vito Fazzi.

È incominciata ieri la somministrazione delle seconde dosi per il personale della scuola.

ASL FOGGIA

Continua la campagna vaccinale anti Covid nei punti vaccinali, negli hub, nei centri specialistici e ad opera dei medici di medicina generale della provincia di Foggia per la somministrazione di prime e seconde dosi.

Dall’avvio delle attività ad oggi sono state somministrate 233.453 dosi di vaccino. Di queste, 176.127 sono le prime dosi e 57.326 le seconde.

Le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione sono 35.897; di queste, 28.422 hanno ricevuto anche la seconda dose.

Inoltre: hanno ricevuto la prima dose di vaccino 28.212 persone estremamente vulnerabili e, di queste, 4.555 hanno ricevuto anche la seconda; hanno ricevuto la prima dose 11.138 caregivers/familiari conviventi e, di questi, 990 hanno ricevuto anche la seconda dose; hanno ricevuto la prima dose 40.610 persone di età compresa tra 70 e 79 anni e, di queste, 3.247 hanno ricevuto anche la seconda la seconda somministrazione; hanno ricevuto la prima dose 42.627 persone di età compresa tra 60 e 69 anni.

I medici di medicina generale, ad oggi, hanno effettuato 50.818 somministrazioni di cui 9.089 a domicilio.

Oggi, presso l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo sono stati vaccinati, tra prime e seconde dosi, 58 pazienti estremamente vulnerabili e 28 caregivers/familiari conviventi.

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

Al Policlinico Riuniti di Foggia, presso il Poliambulatorio Vaccinale dell’UOC Igiene del plesso D’Avanzo, fino alle ore 17.00 di ieri, mercoledì 5 maggio, sono state vaccinate 280 persone: 195 con condizioni di estrema vulnerabilità, 25 conviventi di pazienti ad alto rischio, 60 adulti di 60 anni di età e più.

ASL TARANTO

Continua la campagna vaccinale anche in provincia di Taranto dove circa una persona su tre ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid-19. Quasi 140mila persone (il 25% della popolazione residente, inclusi quindi anche gli under16 che attualmente non possono essere vaccinati per mancanza di un vaccino adatto), infatti, hanno completato il proprio ciclo di vaccinazione, mentre sono 53mila (9%) quelle che hanno già ricevuto solo la prima dose. Nella giornata di martedì, sono state somministrate in totale quasi 4.550 dosi, suddivise tra circa 3mila prime dosi e il restante seconde dosi. Oltre al lavoro incessante degli hub nel capoluogo e in provincia, nei quali si vaccina gran parte della popolazione, continua il lavoro dei medici di medicina generale e dei medici ASL per le vaccinazioni a domicilio e presso i propri ambulatori: sono infatti oltre seicento le persone più anziane o fragili che hanno ricevuto il vaccino in una sola giornata grazie all’intervento dei medici del territorio.

Ieri mattina, invece, questa la situazione negli hub vaccinali operativi: per la prima dose, a Taranto, 384 persone vaccinate presso la SVAM e 81 al Palaricciardi; 217 a Martina Franca, 214 a Grottaglie, 258 a Manduria; 305 a Massafra e 231 a Ginosa. A queste si aggiungono 215 seconde dosi somministrate a Taranto.