Coronavirus, Fp Cgil Foggia: “Riuniti un modello, sosteniamolo”

foggia

La Vecchia: “Sostegno al Policlinico nella battaglia per i Dispositivi di Protezione Individuale”. Il Policlinico foggiano sta sopportando il più grande ‘stress test’ della sua gloriosa storia. “Impediamo il contagio delle migliaia di operatori tra Foggia, San Giovanni, Asl e Capitanata”. Da lunedì altri 160 infermieri stanno lavorando nella struttura del capoluogo

FOGGIA – “Quella relativa alla sicurezza e alla salute degli operatori della sanità è una battaglia che dobbiamo combattere tutti insieme: azienda sanitaria locale, dirigenti, strutture della sanità pubblica e di quella privata, istituzioni, sindacati e lavoratori. Quando usciremo dall’emergenza Coronavirus, dovremo farlo con un modello di Sanità più forte e più consapevole“. A intervenire sul tema della sicurezza e della salute degli operatori della Sanità è Mario La Vecchia, segretario FP Cgil Foggia. Milleseicento operatori sanitari ‘in trincea’ al Policlinico Riuniti, altri 1200 a San Giovanni Rotondo, tantissimi altri nelle ASL, mentre da lunedì ulteriori 160 infermieri sono stati assunti per vincere la sfida combattuta dalla struttura ospedaliera del capoluogo.