Chiusura guardia medica a Taviano, interrogazione in Consiglio Regionale di Abaterusso

Guardia medica di Taviano accorpata a quelle di Racale, Alliste e Melissano

ernesto abaterussoLECCE – “La scelta di accorpare la sede della guardia medica di Taviano a quelle di Racale, Alliste e Melissano per poi, successivamente, sopprimere quella presente nel Comune di Taviano è una scelta incomprensibile che rischia non solo di privare i cittadini di un servizio importante, un punto di riferimento per tante persone che necessitano di cure, ma anche di sovraccaricare le strutture ospedaliere e il 118“.
Così in una nota Ernesto Abaterusso, presidente Gruppo consiliare Articolo 1 – MDP in Regione Puglia, che aggiunge: “Il Presidente-Assessore Emiliano deve spiegare ai salentini, in primis ai tavianesi, se intende o meno intervenire per assicurare il mantenimento delle attuali guardie mediche e non pregiudicare il diritto alla salute dei cittadini di un intero territorio.
A questo scopo ho depositato in mattinata un’interrogazione in Consiglio regionale, perché sono convinto che la guardia medica rappresenti un presidio sul territorio importantissimo che fa da filtro ai nosocomi presenti nella zona.
Mi auguro pertanto che tutte le parti in causa capiscano l’importanza del ruolo della guardia medica così come l’importanza di andare incontro alle esigenze dei cittadini e ai loro bisogni. Una scelta simile, invece, rischia di provocare non solo forti disfunzioni nell’assistenza medica, ma anche il collasso dei punti di pronto soccorso che sarebbero presi d’assalto e incapaci di gestire al meglio le emergenze perché impegnati con i casi più banali. Il risultato? Un utilizzo improprio dei medici del 118 e la perdita di posti di lavoro nella continuità assistenziale.
La Puglia e il Salento non possono permettersi scelte simili che rischiano di impoverire il territorio e privare i cittadini di importanti presidi della salute, ma necessitano di un servizio sanitario efficiente e diffuso, capace di dare risposte a chi ne ha bisogno“.