“C’era due volte”, omaggio a Gianni Rodari a Collepasso

9

aspettando il telegramma

COLLEPASSO (LE) – Giovedì 19 agosto (ore 20:30 – ingresso 5 euro) nel Palazzo Baronale di Collepasso per l’ultimo appuntamento del festival “Crita”, in scena lo spettacolo “C’era due volte – Omaggio a Gianni Rodari” della compagnia Ventinovenove. Principesse addormentate, improbabili sarti e regnanti in déshabillé, si inseguono sulla scena a colpi di risate, in un testo coinvolgente che necessita della partecipazione attiva e giocosa del pubblico per essere portato a termine. Gianni Rodari conosce i codici dei bambini, sa parlare loro ed insegnare con semplicità e divertimento. I suoi testi partono da fantasie ed invenzioni di bambini e ragazzi, in un movimento che egli stesso amava definire “pendolare”, con un rapporto di scambio continuo che rende il pubblico protagonista sulla scena. Ideato e diretto da Mary Negro, sul palco con Caterina De Benedetto e Gabriele Polimeno, lo spettacolo è ispirato a “La finta addormentata nel bosco” e “Il Vestito nuovo dell’imperatore”. Crita è un festival promosso da Ventinovenove con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia.