Castellana Grotte, adeguamento del Piano Regolatore Generale comunale al Piano Paesaggistico Territoriale Regionale approvata dal Consiglio la proposta di variante

25

luisa simone

CASTELLANA GROTTE (BA) – Approvato all’unanimità dei presenti del Consiglio Comunale di Castellana Grotte la proposta di adeguamento della variante generale al Piano Regolatore Generale comunale al Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR). Uno strumento che, una volta approvato definitivamente, porterà ad una pianificazione urbanistica attenta ai reali vincoli e scenari paesaggistici ma soprattutto una semplificazione delle procedure per l’attività edilizia sul territorio attraverso una razionalizzazione delle casistiche in cui devono intervenire commissione paesaggio e sovrintendenza. La proposta di adeguamento fornirà all’Amministrazione Comunale anche uno strumento con cui reperire fondi sovracomunali per il finanziamento di opere all’interno degli obiettivi strategici regionali come la rete ecologica, il patto città campagna e la mobilità dolce. Il piano individua le aree a cui dare maggiore attenzione per una attenta riqualificazione, come ad esempio l’area grotte e le aree ex C3, aree cioè densamente popolate ma ancora prive di servizi standard la cui individuazione è fondamentale all’intercettazione di fondi per l’urbanizzazione primaria e secondaria.

Ad illustrare il punto in Consiglio l’assessore all’Urbanistica e Pianificazione – Assetto del Territorio Luisa Simone.

Siamo davanti all’apertura di nuovi scenari per la pianificazione territoriale di Castellana – ha dichiarato a margine dell’approvazione – Questo adeguamento garantisce la tutela del paesaggio e struttura iter burocratici più fluidi. Al tempo stesso delinea nuove potenzialità ad un territorio bellissimo come quello di Castellana. Finalmente potremo contare su una visione direi programmatica in ottica di espansione dei servizi fondamentali per la vita dei cittadini. Vorrei ringraziare i tecnici del settore V dell’ente, i consiglieri comunali che hanno partecipato attivamente in questi mesi ed i tecnici che hanno lavorato per l’elaborazione della proposta e che hanno accolto gli spunti con cui costruire la Castellana del futuro. Un lavoro molto attento, affidato nel 2016 della precedente amministrazione ma di fatto avviato nel 2017 da questa amministrazione comunale che ha dato moltissimo in termini di lavoro e proposte concrete. Senza dimenticare anche un percorso di condivisione e partecipazione, che è sempre stato alla base di tutte le attività dell’assessorato in questi tre anni di amministrazione“.

Prossimo step dell’iter per l’approvazione definitiva la pubblicazione del piano approvato dal Consiglio Comunale per un periodo di sessanta giorni in cui tutti i cittadini interessati potranno fornire le proprie osservazioni. Contestualmente avverrà l’invio della proposta approvata alla Regione Puglia, alla Città Metropolitana di Bari e tutti gli altri enti volta per volta chiamati in causa sulla base delle competenze al fine di acquisire i pareri e condividerne le azioni.