Buoni acquisto elettronici per minori, avviso agli esercenti di Castellana Grotte

5

il palazzo comunale di castellana grotte si tinge di rosa

CASTELLANA GROTTE (BA) – Pubblicato l’avviso pubblico con il quale gli esercenti, che hanno la propria attività a Castellana Grotte, possono manifestare il proprio interesse ad accettare i buoni acquisto elettronici per generi non alimentari in favore dei minori residenti nel territorio comunale.

L’Amministrazione Comunale, infatti, in attuazione di un ordine del giorno approvato in Consiglio Comunale, è in procinto di destinare ai minori di 18 anni residenti a Castellana Grotte, un buono elettronico di 20€ da utilizzare per acquisti non alimentari come ad esempio abbigliamento, articoli da cancelleria, giochi, libri, dispositivi informatici, etc.

Gli esercenti interessati all’inserimento della propria attività nell’elenco di esercizi commerciali convenzionati che sarà creato dovranno indicare, attraverso il modello di domanda pubblicato sul sito web dell’ente, le seguenti informazioni: ragione sociale, indirizzo e recapiti telefonici, partita IVA ed orari di apertura. Contestualmente gli esercenti si impegnano ad accettare i “buoni acquisto elettronici” emessi dal Comune di Castellana Grotte tramite il Portale Comunale, non applicare alcuna condizione per l’accettazione dei buoni acquisto elettronici né in riferimento ad un importo minimo da spendere in contanti né all’applicazione di qualsivoglia riduzione percentuale. Il termine ultimo per presentare la manifestazione di interesse, che dovrà essere inviata dagli esercenti a mezzo pec, è fissato per le 23.59 del 10 gennaio 2021.

Tutti i dettagli dell’iniziativa, l’avviso pubblico integrale, il disciplinare ed il modello di domanda sono pubblicati nell’albo pretorio e nella sezione news del sito web del Comune di Castellana Grotte.

Stiamo per concedere ai minori di 18 anni di Castellana un buono da spendere negli esercizi del territorio – ha dichiarato il Sindaco Francesco De Ruvo – i fondi destinati sono di circa 64.000 euro. Sarà un piccolo ma simbolico aiuto per agevolare la ripresa dell’economia nel comune. Il tutto è in attuazione di uno specifico indirizzo che il Consiglio Comunale ha dato all’Amministrazione che mi onoro di rappresentare. Questa è una opportunità per i più giovani ma anche e soprattutto per i tanti esercenti del territorio che in questo anno difficile hanno visto i loro fatturati calare. Spero che tutte le attività commerciali del settore non alimentare del Comune vorranno aderire a questo avviso pubblico“.

Vorrei ringraziare – ha commentato il Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Caputo – tutto il Consiglio Comunale, la Giunta, l’ing. Pasquale Russo e la dott.ssa Maria Grazia Abruzzi e tutti i dipendenti comunali che stanno lavorando all’attuazione di un indirizzo del Coniglio con la speranza che l’intera operazione possa dare un segnale di vicinanza dell’ente ai più giovani che nel 2020 si sono visti privati della scuola, del gioco, della socialità e della vita che conoscevamo fino qualche tempo fa“.