Brutto scivolone per il Cus Bari in campionato

19

allenamento

Ma ci si prepara per i CNU

BARI – Sabato 23 febbraio allo Stadio Centro Sportivo Polivalente di Ruvo Di Puglia si è svolta la gara valida per la 19^ giornata del Campionato di Calcio a 5 serie C2 gir. A, tra il Byre Ruvo e il Cus Bari, terminata 2-1.

Ad andare in vantaggio sono stati proprio gli ospiti, con Castro al 10’. A seguito del gol la squadra di mister Colaianni si è adagiata, cadendo in un black out completo. I padroni di casa, sulla carta svantaggiati rispetto al Cus, vista l’ultima posizione in classifica, con 3 vittorie, 1 pareggio e 14 sconfitte, sono riusciti ben presto ad approfittarne, trovando il pareggio prima dello scadere dei 30 minuti di gioco, con Campanale. La ripartenza poi non vede nessuna miglioria nel gioco del Cus, che proprio non è riuscito a riprendere le redini dell’incontro. Al termine di un match negativo per i biancorossi, nel forcing finale, la formazione ruvese ha trovato il vantaggio. Erroraccio dei cussini in fase di costruzione, che avevano in quel momento sostituito Frisone con il giocatore di movimento Colonna, lasciando la porta sguarnita.

I baresi hanno preso un brutto scivolone che li fa scendere al terzo posto in classifica, dopo Alta Futsal, con i suoi 46 punti e il Cus Foggia, che sale al secondo posto, dopo la vittoria per 4-2 sulla Emmebi Futsal Giovinazzo.

Ritrovare la vittoria dovrà essere un obiettivo primario per il Centro Universitario Sportivo barese che proprio in questi giorni si sta preparando per affrontare le fasi eliminatorie dei CNU Primaverili Torino 2020. Questi campionati nazionali universitari, importante manifestazione primaverile, sono organizzati dal Cusi, federazione nazionale alla quale tutti i Cus d’Italia sono affiliati e si svolgeranno dal 22 al 31 maggio.

Come futsal – ha affermato il Antonio Servadio, responsabile della sezione Calcio a 5 del Cus Bari – questo è il quinto anno che partecipiamo ai campionati nazionali universitari, che sono una sorta di Olimpiade. Lo status che da diritto a partecipare a questi giochi è quello di studente. Il nostro obiettivo è arrivare alle fasi finali per portare in alto il nome e la bandiera dell’Università barese”.

Questo soprattutto a fronte del fatto che vincere porta un buon beneficio ai ragazzi che parteciperanno. Infatti, l’università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e il Politecnico attraverso il “regolamento Studenti Atleti”, emanato nel 2016, tutelano la figura dello sportivo, attraverso varie agevolazioni. Tra queste c’è la possibilità di non frequentare lezioni in caso di partite o particolari allenamenti e di avere delle agevolazioni sulle tasse a seguito di buone prestazione. Infatti se a una competizione si vincesse la medaglia d’oro si otterrebbe l’esenzione completa, se invece si arrivasse secondi si avrebbe lo sconto del 50% sulle tasse e con il bronzo si pagherebbe il 30% in meno.