Bari, superata l’ipotesi di largo Pacha

51

Accordo tra Comune e Prefettura per un’accoglienza diffusa dei migranti

logo BariBARI – Questo pomeriggio il presidente del Consiglio Pasquale Di Rella ha presentato all’aula la richiesta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso di ritirare la delibera di variante relativa a una nuova destinazione dell’area sita in largo Pacha. Questa scelta è stata adottata in virtù dell’accordo integrativo siglato con la Prefettura di Bari il 13 gennaio scorso, che modifica la precedente intesa del 10 gennaio 2015 relativa alle attività di accoglienza e assistenza predisposte in favore dei cittadini migranti già presenti sul territorio.

È stato infatti necessario adeguare il vecchio protocollo in base al Piano operativo messo a punto nelle scorse settimane tra il ministero dell’Interno e ANCI, che prevede una ripartizione dei migranti secondo quote proporzionali al numero dei residenti.

Il nuovo accordo stabilisce che sia comunque il Comune di Bari a procedere all’acquisto dei moduli abitativi destinati all’accoglienza che saranno messi a disposizione delle esigenze della Prefettura.

Pertanto, l’ipotesi iniziale di ubicare le unità abitative nell’area di largo Pacha, a tal fine individuata, risulta superata dalla sigla del nuovo accordo.