Bari, il sindaco Decaro sulla scomparsa di Luigi Ambrosi

111

Il ricordo dell’ex rettore

23-10-15 decaro a XXXII congresso ANMBARI – “La città di Bari piange la scomparsa di Luigi Ambrosi – così il sindaco Antonio Decaro esprime il cordoglio per la morte dell’ex rettore -. Non solo la comunità accademica, che lo ha visto rettore dal 1977 al 1986, perde una delle personalità più dinamiche e attive nel campo della didattica e della ricerca scientifica ma anche il mondo politico e istituzionale. Presidente e fondatore della Comunità delle Università del Mediterraneo, riuscì a creare un collegamento stabile per la ricerca e la formazione con le realtà accademiche dei Balcani e della sponda meridionale del mar Mediterraneo. Ordinario di Medicina del lavoro, realizzò qui a Bari una scuola di formazione in questa disciplina medica di eccellenza nel panorama accademico nazionale. È stato anche protagonista della nascita dell’Irccs Maugeri di Cassano delle Murge (Bari), che ha diretto a lungo e con grande capacità. Ricordo anche l’impegno politico e sociale di Luigi Ambruosi quando la Democrazia Cristiana, partito di maggioranza in città, lo chiamò per ricoprire l’incarico di segretario cittadino in anni estremamente difficili. Ci sono uomini che lasciano un segno profondo nella comunità per la quale hanno lavorato, e il professor Ambrosi è senz’altro uno di questi. Per questo posso dire che la nostra terra è grata al professor Ambrosi per il suo impegno professionale, accademico e politico. Ai suoi familiari le mie più sentite condoglianze”.