Bari, rastrelliere in città: negli ultimi due mesi realizzati 163 posti bici, a breve altri 65

41

Petruzzelli: “Continuiamo per far crescere la cultura della ciclabilità”

biciclettaBARI – Nell’ambito del progetto Bari per bene, proseguono gli interventi in tema di mobilità sostenibile. Sarà ultimato infatti in giornata il posizionamento di una rastrelliera da 10 posti – a doppia curva, costituita da 1 elemento alto e 9 bassi – all’interno del Palazzo del Tribunale, in via Crispi.

A partire dall’ultima settimana di dicembre altre rastrelliere della stessa tipologia, per un totale di 70 posti bici, sono state già posizionate in piazzetta Redentore, su via Martiri d’Otranto; presso la sede del I municipio in via Trevisani; nel parcheggio interno del Palazzo di Giustizia in via Nazariantz; in via Pizzoli; in via Brigata Regina, nei pressi del Mercato coperto di via Mazzini. All’interno del cimitero monumentale sono state installate invece due rastrelliere più piccole – monocurva, con 1 elemento alto e 4 bassi – una nei pressi della sala commiato, l’altra nelle vicinanze dell’ingresso di via Tommaso Fiore.

La disposizione delle rastrelliere interessa in ogni caso tutto il territorio cittadino, con interventi già ultimati e altri programmati. A fine dicembre rastrelliere a doppia curva sono state installate in piazza Madonnella (1+4) e in piazza del Ferrarese (1+9), mentre a gennaio anche il parcheggio interno al Mercato di Santa Scolastica è stato dotato di una rastrelliera (1+4).

Nel mese di febbraio gli interventi si sono susseguiti, con il montaggio di rastrelliere in corso Cavour, nell’area antistante il Petruzzelli (1+9); in piazza San Francesco, di fronte alla scuola Carducci (1+4); in Corso Cavour, nell’area pedonalizzata sotto il ponte nelle vicinanze delle scuole Scacchi e Pitagora (1+9); nei pressi del Palazzo Ateneo, in via Crisanzio (1+9) e in via Nicolai (1+9); in piazza Cesare Battisti, nelle vicinanze dell’ingresso Palazzo ex Poste (1+9); in corso Italia, all’altezza dei civici 66/68 (1+9) e in via Garruba, nelle immediate vicinanze della Facoltà di Lingue (1+7), per un totale di 93 posti bici.

Restano ancora da istallare nuove rastrelliere nei luoghi già individuati, che di seguito si elencano, per ulteriori 65 posti:

* piazza Diaz, nei pressi dell’Hotel delle Nazioni (1+4)
* largo Adua (5)
* via Dalmazia, nei pressi della Rai (1+4)
* via Tanzi, di fronte alla stazione dei Carabineri (1+9)
* piazza Luigi di Savoia, nei pressi della Chiesa di sant’Antonio (1+4)
* viale Unità d’Italia, sotto il ponte di via Capruzzi (1+9)
* via Filangieri, altezza civico 7 (1+4)
* mercato di Santa scolastica, area retrostante impianto di carburante (1+9)
* largo 2 Giugno, nei pressi dell’accesso al parco da viale della Resistenza (1+4), con contestuale rimozione vecchie rastrelliere in pietra
* largo 2 Giugno, nei pressi dell’accesso al parco da viael Einaudi (1+4), con contestuale rimozione vecchie rastrelliere in pietra

Stiamo lavorando per favorire il più possibile l’utilizzo delle bici per gli spostamenti in città – commenta l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli -. Tutta l’amministrazione è impegnata su questo fronte: dalla pianificazione del Biciplan che vedrà aumentare i km di piste ciclabili in città nei prossimi anni, alla promozione dell’uso della bici per portare i figli a scuola o per raggiungere il proprio posto di lavoro. Stiamo lavorando sulla cultura della ciclabilità anche attraverso l’organizzazione di diverse manifestazioni sportive o semplici ciclopasseggiate. Il nostro obiettivo è convincere i baresi a tirar fuori le biciclette dalle cantine o dai garage, convinti che sia il mezzo di trasporto più democratico, che faccia bene al corpo e alla mente. In più non inquina. Per questo abbiamo cominciato col dotare di rastrelliere gli uffici pubblici e i principali luoghi di ritrovo e di aggregazione, come piazze e giardini”.