Bari, tutto pronto per “Generare culture non razziste”

56

Al via nel pomeriggio il programma promosso dall’assessorato al Welfare

logo BariBARI – Al via oggi le iniziative previste nell’ambito della “Settimana d’azione contro il razzismo”, cui il Comune di Bari aderisce attraverso l’organizzazione del cartellone di eventi “Generare culture non razziste”. L’assessorato la Welfare, all’Accoglienza, Integrazione e Pari opportunità ha così coordinato la programmazione, che si terrà dal 16 al 26 marzo sul territorio cittadino, finalizzata a promuovere momenti di riflessione sull’inclusione e il dialogo interculturale e a sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di contrastare i fenomeni di xenofobia e razzismo.

Diversi gli appuntamenti organizzati in rete con le associazioni e le realtà impegnate su questi temi negli spazi del welfare, nelle scuole e all’aperto, con il coinvolgimento delle comunità straniere e delle giovani generazioni.

Si parte oggi con due iniziative: “ Giochi dal mondo”, pomeriggio dedicato ai giochi dei cinque continenti al fine di contrastare il razzismo attraverso la conoscenza delle tradizioni ludiche di paesi differenti, e “I care: accoglienza, integrazione… e oltre”, un momento di riflessione sulle esperienze di accoglienza e integrazione degli stranieri nei contesti istituzionali e di cittadinanza attiva presenti sul territorio, con la proiezione di parti del film Nuovomondo di Crialese.

Abbiamo predisposto un programma in grado di offrire diversi spunti interessanti per riflettere insieme sulla ricchezza apportata dalla diversità e per contribuire a valorizzare le differenze, contrastare gli stereotipi che nascono dalla disinformazione e promuovere uno scambio di esperienze – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico -. Crediamo fermamente che debbano essere le istituzioni le prime realtà a veicolare una corretta informazione sul tema delle migrazioni e dell’accoglienza, cui ovviamente devono affiancarsi azioni significative e coerenti. Va in tale direzione l’istituzione dello sportello contro le discriminazioni nei luoghi di lavoro subite dai migranti presentato ieri, con l’augurio che possa aggiungere un ulteriore tassello alla creazione di un modello sociale più equo e aperto verso l’altro”.

Di seguito il programma “Generare culture non razziste”:

– giovedì 16 marzo: “Giochi dal mondo”, ore 16.30 – 18.30

presso il Centro d’ascolto per famiglie “Mimmo Bianco” di Japigia, in via Giustino Rocca 9, spazio ai giochi provenienti dai cinque continenti per contrastare il razzismo attraverso la conoscenze di usi e tradizioni ludiche di paesi differenti.

Evento a cura dell’associazione culturale Circondario – info 338 1873153.

– giovedì 16 marzo: “I care: accoglienza, integrazione… e oltre”, ore 16.30 – 20

presso la sede dell’associazione “Angelus Novus”, in strada privata Borrelli 32

Il Gruppo Educhiamoci alla Pace propone un incontro di riflessione e confronto sulle esperienze di accoglienza e integrazione degli stranieri nei contesti istituzionali e di cittadinanza attiva presenti sul territorio, con la proiezione di parti del film Nuovomondo di Crialese.

Seguiranno giochi da tutto il mondo, canti e balli.

– domenica 19 marzo: “Giochi dal mondo”, ore 10.30 – 12.30

presso i giardini Chiara Lubich, in corso Benedetto Croce 132

Una mattinata per giocare con le tradizioni ludiche di Africa, Asia e Sud America, con la consapevolezza che il dialogo tra culture e il contrasto alla xenofobia si muove anche sui binari del gioco.

Evento a cura dell’associazione culturale Circondario – info 338 1873153.

– domenica 19 marzo: “Multiracial father’s day”, ore 10.30 – 12.30

presso il centro sportivo “De Palo”, a Palese

Si disputerà un torneo triangolare di calcetto “Antirazzista”. A seguire i ragazzi di Villa ATA organizzeranno un pranzo multietnico presso la pineta della struttura.

Dalle ore 12.30 alle 17.30, invece, sempre presso Villa ATA, i papà migranti ospiti parleranno delle loro esperienze di integrazione, racconteranno le loro storie e i loro legami affettivi, in particolare con i figli rimasti nei paesi di provenienza.

– martedì 21 marzo: “Se sei diverso non mi fai paura”, ore 10-13

presso il Centro Polifunzionale Studenti – ex Palazzo Poste (agli studenti universitari verrà rilasciato un attestato di partecipazione per l’attribuzione dei CFU)

Si terrà il dibattito organizzato da AssUniba – Associazione degli Studenti Stranieri dell’Università degli Studi di Bari sui temi dell’accoglienza e del contrasto al razzismo.

Di seguito il programma:

Ore 10.00

saluti istituzionali di

– Antonio Felice Uricchio, rettore Università “Aldo Moro” di Bari

– Francesca Bottalico, assessora al Welfare del Comune di Bari

– Fausta Scardigno, presidente del CAP – Centro di apprendimento permanente e referente del rettore per il rapporto con gli studenti stranieri.

Ore 10.30-11.30

dibattito tra gli studenti

– Afana Bella Dieudonne, presidente AssUniba e studente del corso di studi in Comunicazione Linguistica e Interculturale Uniba

– Vittorio Spiga, presidente del Consiglio degli studenti Uniba

Ore 11.00 -13.00

esibizioni a cura delle associazioni studentesche in piazza Cesare Battisti.

– martedì 21 marzo: “Diversamente uguali”, ore 16-18

presso il Centro di ascolto per famiglie di Picone-Poggiofranco, in via Carrante 5

Si svolgerà un laboratorio di lettura, cui seguirà una riflessione sul tema del razzismo partendo dalla lettura di alcuni significativi brani tratti dal libro “Il razzismo spiegato a mia figlia” di Tahar Ben Jelloun.

Info 080 9680277 / 393 9672897

– martedì 21 marzo: “Mani, forchetta, bacchetta”, ore 16.30-19.30

presso il Centro di ascolto per famiglie di Murat-San Nicola, in strada del Carmine 11

Sarà organizzato un laboratorio interculturale di cucina, in cui bambini/e, ragazzi /e e adulti saranno coinvolti nella preparazione e nella degustazione di piatti tipici mauriziani, bengalesi, italiani e georgiani. Seguirà un momento di festa con l’ascolto di musiche provenienti da più parti del mondo.

– martedì 21 marzo: “Quanti colori ha il mondo?”, ore 16.30

presso il Centro di ascolto per famiglie “Orizzonti”, in via della Felicità a San Pio

Sarà proiettato un cortometraggio sul tema del razzismo e sulla differenza di genere. Seguirà un dibattito con letture.

Info 0 80 5337536, centrorizzontis.spirito@gmail.com

– martedì 21 marzo: “Anche una sola persona può cambiare il mondo”, ore 17.30 – 19.30

presso il Centro di ascolto per famiglie al Libertà

Nella giornata mondiale contro il razzismo sarà proiettato il film “Rosa Parks Story”. Seguirà un dibattito sul tema della xenofobia, che rappresenta un principio che separa, divide e attribuisce alla dignità di ciascun essere umano un valore differente in base a parametri come l’etnia, la religione, lo status sociale.

Info 080 5740210 / 3355400082

– martedì 21 marzo: “Giochi dal mondo”, ore 16.30 – 20

presso l’Istituto comprensivo “Umberto Fraccacreta”, a Palese

Si terrà un laboratorio interculturale sulle tradizione ludiche dei cinque continenti. Dario Abrescia, operatore sociale esperto in giochi provenienti da diverse parti del mondo, condurrà un laboratorio educativo per studenti/studentesse di una classe prima della scuola secondaria di primo grado. Sarà data ai ragazzi/e l’opportunità di sperimentare i giochi presentati, con l’obiettivo di far loro maturare la consapevolezza della ricchezza che ogni cultura porta con sé.

L’evento è a cura di Dario Abrescia e Gianpaolo Petrucci di GEP – Gruppo Educhiamoci alla Pace e dell’associazione Circondario – Info 338 1873153

– martedì 21 marzo: “Accoglienza non è solo una parola”, ore 19.30-21.30

presso la Biblioteca Ragazzi[e], a parco 2 Giugno

L’evento, realizzato in collaborazione con “Poesia in Azione”, rappresenta la terza tappa di marzo del progetto Clessidra che, in occasione della Giornata mondiale contro il Razzismo, sceglie la parola “accoglienza” come sfondo per una serata all’insegna della lettura di grandi autori e poeti, del racconto di un’opera d’arte, della visione di un’immagine o dell’ascolto di una canzone, organizzata per discutere del tema con le bambine, i bambini e gli adulti presenti.

Info 080 9262102

– mercoledì 22 marzo : “ Facciamo la Differenza”, ore 17-19

presso il Centro di ascolto per famiglie a Carrassi

Si terrà un laboratorio artistico-riflessivo che vedrà protagonisti bambine e bambini: saranno chiamati a esternare il loro pensiero sul significato del termine razzismo. Le riflessioni nate dal confronto si concretizzeranno in un manufatto artistico che verrà esposto all’interno della struttura.

Info 080 8764746 / 393 9925335

– giovedì 23 marzo: “Thinking Colors”, ore 16 – 20

presso “Area 51”, in corso Italia 81/83

Si terranno diversi laboratori creativi con gli ospiti e i cittadini interessati: sono previsti

laboratori esperienziali e creativi, musicali (da realizzare con la classe di studenti stranieri che frequenta il corso di lingua italiana), di floricoltura e di sartoria creativa.

Alle ore 19 sarà organizzata una cena sociale.

Info 080 5210288

– venerdì 24 marzo: “In viaggio per conoscere l’altro: giornata contro il razzismo!”, ore 17.30

presso “Punto Luce Bari”, in via Monsignor Francesco Nitti 48, al Libertà

Saranno organizzate attività laboratoriali e giochi di ruolo per far conoscere ai bambini e ai ragazzi del centro i fenomeni migratori al fine di prevenire ogni forma di razzismo e discriminazione.