Bari, prima pietra palestra scuola del San Paolo VIDEO

decaro palestra scuola san paolo

Decaro: “Prossimo impegno sarà vigilare sul cantiere per non perdere neanche un altro giorno. In questi anni investiti oltre 15 milioni di euro sulle nostre scuole”

BARI – Questa mattina il sindaco Antonio Decaro e l’assessora Paola Romano hanno partecipato alla cerimonia per la posa della prima pietra della nuova palestra della scuola Cirielli, che comprende scuola materna ed elementare, attesa dai residenti del quartiere San Paolo da oltre trent’anni. La superficie interessata dall’intervento si estende per circa 1.200 metri quadri, su cui sorgeranno un blocco palestra di circa 600 metri quadri e un altro riservato ai servizi di altri 200 metri quadri. La restante parte, esterna, sarà dotata di aree verdi e di un sistema di rampe per l’accessibilità delle persone con disabilità che colmerà i dislivelli esistenti.

Il progetto, che nelle fasi iniziali è stato redatto dai tecnici comunali e nella sua versione esecutiva e di direzione dei lavori è stato curato da un professionista esterno, l’architetto Marco Costanza, ha ottenuto il parere favorevole del Coni.

La palestra sarà climatizzata e dotata di pannelli fotovoltaici, di illuminazione a led e sarà completamente accessibile. Il plesso è contornato da quattro vie: via Molise, via Puglia, via Perugia e via Taranto. La palestra avrà un ingresso indipendente da via Perugia, oltre a quello di via Molise e a quello interno.

L’importo complessivo dei lavori è pari a 770mila euro, 200mila dei quali rivengono da oneri di urbanizzazione. Gli interventi dureranno 11 mesi.

DICHIARAZIONE DECARO: “Qualche tempo fa sono venuto in questa scuola, all’indomani dell’episodio di vandalismo subito. In quell’occasione, di fronte al vostro impegno e al sacrificio delle vostre famiglie per rimetterla a nuovo, l’amministrazione comunale prese l’impegno di realizzare la palestra, uno spazio che questa scuola e tutto il quartiere attendono da anni. Intere generazioni di bambini che hanno frequentato l’istituto non hanno avuto l’occasione di fare sport né di avere un luogo bello e sicuro dove stare insieme e praticare attività fisica. C’è voluto tanto tempo e la pietra che posiamo oggi porta un nuovo impegno: quello di rispettare gli 11 mesi previsti per la realizzazione dell’edificio, senza perdere un solo altro giorno in più. Lo dobbiamo ai bambini, alle famiglie del quartiere e agli insegnanti di questa scuola che non hanno mai mollato la presa, pungolando e affiancando l’amministrazione in ogni fase di questo progetto. Mi auguro che i bambini, che il prossimo anno non frequenteranno più questa scuola elementare, possano usufruire di questo spazio nelle ore pomeridiane attraverso delle attività extrascolastiche, perché la palestra, grazie all’ingresso esterno, sarà utilizzabile anche dalle associazioni e dai residenti del quartiere. Questo sarà certamente un luogo dedicato allo sport ma deve essere innanzitutto un luogo dove stare insieme, conoscersi, far sentire forte la voce e il cuore di questa comunità“.

DICHIARAZIONE ASSESSORA ROMANO: “Oggi è un giorno speciale: dopo 3 anni in cui abbiamo progettato recuperato le risorse e mandato in gara il progetto, abbiamo posato la prima pietra della palestra coperta del plesso Cirielli dell’istituto comprensivo Falcone-Borsellino. Abbiamo lavorato attivamente ed attentamente con la dirigenza scolastica, con l’assessorato ai lavori pubblici, con i tecnici e l’attivissima comunità scolastica, formata da genitori tenaci e attenti, che non hanno mollato neanche per un secondo. Abbiamo investito molto nelle strutture sportive scolastiche, e questa sarà la quinta palestra che apriremo in questi cinque anni. Il bello di questa struttura è che non sarà esclusivamente ad utilizzo della scuola, ma nei pomeriggi diverrà un luogo aperto a tutto il quartiere, un punto di riferimento importante per le associazioni sportive e la cittadinanza. Sono felice che gli studenti mi abbiano chiesto di intitolare la palestra ad Alessandro Leogrande: nel cuore del San Paolo ci sarà un luogo di gioco che ricorderà il suo impegno civile nei confronti dei più deboli“.

Negli ultimi 5 anni, nel settore dell’edilizia scolastica, sono stati tanti i progetti portati avanti sia per quanto riguarda le nuove realizzazioni – scuola Anna Frank, materna ed elementare, per 6 mln di euro a Poggiofranco; scuola materna al Villaggio del Lavoratore per 2 mln di euro; una nuova palestra in costruzione a servizio della scuola Rita Levi Montalcini a Torre a Mare; la nuova palestra della scuola Galileo Galilei a Picone, i cui lavori partiranno il prossimo 13 maggio; dieci nuove aule per la scuola Duse a San Girolamo e due nuove sezioni di scuola materna a Macchie già inaugurate – sia per le riqualificazioni. Tra gli interventi più importanti, vi sono i due asili nido realizzati a San Girolamo (nido Costa) e a Carbonara (nido Montessori), il progetto di riqualificazione della scuola Regina Margherita per 1,5 mln di euro, la riqualificazione della palestra ormai obsoleta della scuola Rodari a Japigia – dove è previsto anche un intervento di efficientamento energetico con la sostituzione di tutti gli infissi -, le nuove classi alla scuola Aquaro di Torre a Mare e le manutenzioni straordinarie sui plessi San Francesco (UFFICI) e Amedeo D’Aosta (BAGNI) che saranno cantierizzati nei prossimi mesi.

A questi si aggiungono gli interventi realizzati grazie agli accordi quadro stipulati in questi anni dall’amministrazione comunale per tutte le piccole manutenzioni ordinarie sui plessi comunali.