Bari, “Generazioni Connesse” per contrastare le dipendenze legate all’uso delle nuove tecnologie

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Il 2 e 3 agosto info point del progetto a Pane e Pomodoro

BARI – Nell’ambito del progetto “Generazioni Connesse” ideato dalla cooperativa sociale Progetto Città e finanziato dall’assessorato al Welfare con il 5×1000 dei cittadini baresi, si terranno domani, giovedì 2, e venerdì 3 agosto due momenti di informazione e rilevazione di dati sull’uso del web e delle nuove tecnologie da parte dei ragazzi e delle loro famiglie.

Dalle ore 19.30 alle 21, sarà allestito un info-point dedicato all’interno del Villaggio del Mare, presso la spiaggia di Pane e Pomodoro.

Generazioni Connesse mira a contrastare le dipendenze non da sostanze e a supportare le famiglie e i minori alle prese con dipendenze patologiche legate alla fruizione delle nuove tecnologie, che possono determinare isolamento sociale e relazionale soprattutto tra i più giovani.

Il progetto, elaborato da un’equipe di psicologi, educatori ed esperti, è pensato per sostenere le politiche di contrasto alle povertà promosse dall’amministrazione comunale, con specifico riferimento a quelle educative, con l’intento di favorire il consolidamento di una “comunità educante” costituita da minori e adulti. Previsti, inoltre, interventi di sensibilizzazione e prevenzione volti a diffondere la cultura dell’inclusione e delle pari opportunità, sensibilizzando i cittadini sull’uso consapevole dei nuovi media.

Nel dettaglio, tra settembre e novembre saranno realizzati 7 eventi laboratoriali in luoghi di aggregazione sociale informale e 5 cicli di incontri formativi in alcuni istituti scolastici. Tra i temi oggetto di approfondimento, “Lo strumento internet: rischi e opportunità del web”, “La dipendenza da internet: i social network”, “La dipendenza da internet: i videogiochi ed il gambling”, “Sicuri in rete: strategie per vivere felici e connessi”. Al termine del progetto si terrà un momento di progettazione condivisa di un video promozionale sui temi trattati.

Le attività del progetto saranno curate da un’équipe multidisciplinare composta da educatori, psicologi, animatori ed esperti. Generazioni Connesse si avvarrà di una qualificata rete di partenariato territoriale costituito da servizi del privato sociale al fine di creare opportunità di continuità per il progetto stesso e definire un “format educativo” replicabile presso le strutture e i servizi quale “buona pratica” di inclusione sociale.

Ulteriori informazioni sul progetto, il programma e le iniziative sono disponibili sulla pagina facebook di Progetto Città.