Bari, eventi nel centro cittadino

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Assessora Palone scrive a Feltrinelli, a breve un incontro per definire modalità organizzative

BARI – Nelle scorse settimane l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone ha scritto ai responsabili dello store LaFeltrinelli, in via Melo, per segnalare la necessità di migliorare l’organizzazione degli eventi pubblici che richiamano centinaia di persone nel centro cittadino e presso il punto vendita. Nonostante il supporto organizzativo prestato dall’amministrazione comunale, infatti, le iniziative di grande richiamo per i giovanissimi, come firma copie e incontri con gli autori, creano disagi alla circolazione automobilistica e agli stessi residenti. Soprattutto questi ultimi si sono più volte lamentati di come l’eccessiva affluenza degli avventori, in occasione degli eventi organizzati da LaFeltrinelli, possa determinare enormi problemi per coloro che risiedono nelle immediate vicinanze.

Per noi è motivo di grande orgoglio avere a Bari un punto “LaFeltrinelli” che, nel tempo, è diventata un riferimento importante per lettori e appassionati di musica e cinema di tutte le generazioni, oltre ad essere un luogo di richiamo commerciale su scala metropolitana – spiega l’assessora Palone -. Per questo motivo, in questi anni, abbiamo fornito il supporto e la collaborazione necessari. Negli ultimi tempi, però, grazie anche all’organizzazione di iniziative sempre più rilevanti, alcuni aspetti organizzativi non sono stati gestiti al meglio e questo ha creato disagi ai residenti e ai commercianti della strada. Quindi abbiamo chiesto all’azienda di condividere con l’amministrazione il calendario degli appuntamenti al fine di programmare, con largo anticipo e d’intesa, gli eventi potenzialmente più attrattivi, evitando di farli svolgere in concomitanza con altri appuntamenti cittadini o nelle giornate maggiormente interessate dallo shopping. Questa impostazione consentirebbe a noi di migliorare l’organizzazione dei servizi esterni (interventi sulla circolazione e chiusura di strade) e agli utenti e residenti di usufruire di una maggiore informazione. Da parte dei responsabili del punto barese abbiamo subito trovato massime collaborazione e disponibilità nel rafforzamento dei processi di organizzazione degli eventi, attraverso un’adeguata modalità di accredito con prenotazione per avere un numero determinato dell’afflusso di pubblico previsto e poterlo accogliere e gestire, all’interno del punto vendita, nei limiti di capienza consentiti. L’obiettivo comune è quello di continuare a proporre grandi eventi in città che generano indotto commerciale e offrono possibilità di accesso alla musica e alla cultura per tutti”.