Bari, al via le iscrizioni all’Albo comunale dei delegati dal sindaco per la sostituzione dei presidenti di seggio

10

logo Bari

BARI – Il Comune di Bari ha istituito, con delibera di giunta, l’Albo comunale dei delegati dal sindaco alla sostituzione dei presidenti di seggio elettorale. Si tratta di uno strumento destinato a garantire il corretto insediamento dei seggi elettorali sul territorio comunale poiché consente di facilitare l’individuazione di cittadini disponibili allo svolgimento dell’incarico di presidente in caso di rinuncia dei nominati dalla Corte di Appello di Bari.
Possono comunicare la propria disponibilità ad essere iscritti all’Albo tutti i cittadini in possesso dei requisiti di elettorato attivo, residenza presso il Comune di Bari e possesso del diploma di scuola media superiore.

La richiesta di iscrizione dovrà avvenire mediante trasmissione all’Ufficio di Gabinetto del Sindaco di Bari del modulo, disponibile sul sito istituzionale del Comune di Bari a questo link, debitamente compilato e corredato di copia del documento di identità del richiedente.
La richiesta dovrà essere trasmessa tramite e-mail con oggetto “Iscrizione all’Albo comunale dei delegati dal sindaco alla sostituzione dei presidenti di seggio elettorale” all’indirizzo di posta elettronica presidentiseggio@comune.bari.it. L’iscrizione avverrà automaticamente all’esito positivo delle verifiche relative al possesso dei requisiti e avrà carattere permanente.

Costituiscono criteri di priorità nella scelta dei presidenti sostituti l’iscrizione all’Albo delle persone idonee all’ufficio di Presidente di seggio elettorale istituito presso la Corte d’Appello di Bari, l’esperienza pregressa in qualità di componente di seggio elettorale e il possesso di titoli superiori al diploma di scuola media superiore.

Il conferimento dell’incarico sarà comunque subordinato alla verifica della permanenza dei requisiti richiesti per l’iscrizione all’Albo, nonché alla verifica relativa alla non sussistenza delle cause di incompatibilità previste dagli artt.38 del D.P.R. n.36/1957 e 23 del D.P.R. n.570/1960.