Bari, al via i lavori per illuminare il giardino in viale de Laurentis angolo via Mitolo

174

Stamattina il sopralluogo dell’assessore Galasso

iniziati i lavori per illuminare il giardino in viale de laurentis angolo via mitoloBARI – Sono cominciati questa mattina i lavori per la realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione a servizio del giardino in viale del Laurentis ad angolo con via Mitolo, nel quartiere Poggiofranco. L’area a verde, buia sin dalla sua costruzione, è molto frequentata, in particolare nel periodo estivo, dai residenti che da tempo lamentano la mancata illuminazione richiedendo un intervento correttivo, sostenuti anche da alcuni consiglieri comunali e municipali.

A tal fine si è deciso di riutilizzare alcuni dei corpi illuminanti rimossi da piazza Cesare Battisti (dove erano montati ad un’altezza significativamente alta), che saranno installati nel giardino di Poggiofranco e montati su pali alti tre metri, altezza congrua a garantire una buona illuminazione dell’area a verde.

All’avvio dei lavori, questa mattina, sono intervenuti l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, il presidente del Municipio II Andrea Dammacco, il consigliere comunale Giuseppe Muolo e il consigliere municipale Giuseppe Rella.

Parliamo di una ventina di corpi illuminanti che, nell’ambito della manutenzione della pubblica illuminazione in tutta la città, saranno montati nel giardino di viale de Laurentis – commenta Giuseppe Galasso – trovando così nuova vita e nuova utilità. Le lavorazioni procederanno per tutta la settimana ed entro una decina di giorni l’intervento sarà completato e funzionante, con il collegamento alla pubblica illuminazione”.

A seguire, l’assessore Galasso e il presidente Dammacco si sono recati presso il giardino Amprino, adiacente alla sede del Municipio II, anch’esso privo di illuminazione da diversi anni, che necessita quindi di un intervento analogo.

Insieme al presidente Dammacco – prosegue Galasso – abbiamo convenuto sulla necessità di recuperare delle somme sia dalla disponibilità del Municipio sia tramite l’accordo quadro sulla manutenzione comunale, così da acquistare i corpi illuminanti per il giardino Amprino con i fondi del Municipio II e da metterli in opera nell’ambito degli interventi di manutenzione complessiva. Eseguire interventi mirati sulle aree verdi esistenti risolvendo i problemi segnalati, ad esempio la percezione dell’insicurezza dovuta alla mancanza di illuminazione, è un esempio di buona amministrazione perché ci permette di accogliere e risolvere le criticità rilevate direttamente dai residenti“.

Si tratta di piccoli interventi – dichiara Andrea Dammacco – necessari però a riqualificare gli spazi pubblici vissuti quotidianamente dai cittadini per renderli più vivibili e sicuri. Illuminare le aree verdi consente di frequentarle anche nelle ore serali e costituisce un deterrente contro gli episodi di vandalismo che purtroppo continuano a ripetersi in tutti i quartieri della città”.