AdP. Trevisi (M5S): “Nei negozi degli aeroporti di Bari e Brindisi si valorizzino le pubblicazioni di autori locali”

antonio trevisi

Le dichiarazioni del pentastellato

BARI – “La società Lagardère, subentrata lo scorso luglio alla Giunti nella gestione dei negozi negli aeroporti di Bari e Brindisi non ha confermato la promozione di libri scritti da autori pugliesi, avvantaggiando di fatto i libri provenienti dalle grandi compagnie editoriali internazionali”. Lo denuncia il consigliere del M5S Antonio Trevisi, che chiede di prevedere criteri che puntino alla valorizzazione della produzione locale anche per quanto riguarda l’editoria, nel prossimo appalto che Aeroporti di Puglia sarà chiamata ad affidare ad un travel retail.

Non si può oscurare il Made in Puglia – spiega Trevisi – bisogna promuovere le bellezze del territorio ed il talento degli scrittori pugliesi. Tra l’altro in questo modo non si dà l’opportunità, al turista appena arrivato in aeroporto, di conoscere la cultura locale; tante, infatti, sono le città diventate famose grazie ai libri e tantissimi autori, attraverso le loro opere, hanno contribuito a promuovere il nostro territorio facendolo conoscere in Italia e all’estero. Nonostante i numerosi sacrifici a cui sono chiamati gli scrittori nostrani prima di veder pubblicate le loro opere, sono ancora troppo poche le iniziative sul territorio pugliese finalizzate alla promozione delle stesse. Per questo – conclude – non ritengo sia giusto avvantaggiare brand già famosi nel mondo e chiedo alla Regione di impegnarsi maggiormente per valorizzare le opere di autori locali”.