Ad Andria la 9a edizione di Happening del Volontariato

37

Al via la festa itinerante dell’impegno solidale. Un convegno, stand espositivi, esibizioni, momenti ludici

LOCANDINA HAPPENING 2016 okANDRIA – Condividere la bellezza di fare il bene per il bene comune, per la crescita delle comunità, per contagiare la cittadinanza di un senso di reciprocità che solo può produrre coesione sociale. È questo il senso dell’Happening del volontariato che rimane un punto fermo negli anni e che il prossimo 7 maggio 2016 raggiungerà la 9ᵃ edizione.
L’Happening, realizzato dal Centro di servizio al volontariato “San Nicola” in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “R. Lotti – Umberto I” di Andria, rappresenta un evento che le associazioni ricadenti nell’area della ex provincia di Bari a nord del capoluogo chiedono venga rinnovato per i risultati positivi di cui è portatore, risultati condivisi dalle amministrazioni patrocinanti – il Comune di Andria, la Provincia Bat e l’Asl Bat ¬– : dalla prima edizione ad oggi sono state 256 le associazioni che hanno aderito alla manifestazione e migliaia i visitatori e gli studenti partecipanti delle scuole coinvolte.

Quest’anno, come da consuetudine, la giornata si svilupperà in due momenti. Il primo, alle ore 10.00, vedrà lo svolgimento del convegno dal titolo “Solo uno sguardo gratuito può ridestare la persona” presso l’Auditorium dell’IISS “R. Lotti – Umberto I” (via Cinzio Violante 1). Interverranno Silvio Cattarina, psicologo e presidente della comunità di recupero per giovani devianti e tossicodipendenti “L’imprevisto” di Pesaro, con la partecipazione di alcuni ragazzi della comunità, e la presidente del Csv “San Nicola”, Rosa Franco.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 18.00, l’ingresso della Villa Comunale, in Largo XXV Aprile, sarà invaso da 30 Associazioni di volontariato che intratterranno i visitatori con le presentazioni delle loro attività, distribuendo materiale informativo, ma anche con esercitazioni, esibizioni e momenti ludici. È questo un momento importante per il mondo associazionistico perché può intrecciare nuove relazioni con le persone, avvincendole alla propria causa, può trovare nuovi volontari e sostenitori, diffondere la cultura solidale, nonché intessere nuovi rapporti e collaborazioni tra le associazioni stesse.

A conclusione della giornata, alle ore 20.00, anche quest’anno si darà vita allo spettacolo “Notte dei Talenti”, che tanto successo ha riscosso negli anni passati perché è un modo nuovo di avvicinare i giovani al volontariato: sono le associazioni a patrocinare i gruppi musicali, i ragazzi e gli studenti dilettanti che potranno esibirsi su un palco portando la loro arte ma, anche, scoprendo una dimensione nuova, quella della solidarietà e della gratuità.

Rosa Franco, presidente del Csv “San Nicola” dichiara: “Quest’anno abbiamo voluto porre al centro della riflessione dell’Happening del Volontariato il cambiamento che solo uno sguardo gratuito può produrre in una persona, quando tutta la realtà sembra non offrire vie di salvezza e di riscatto. Solo se si è investiti dall’amore incondizionato di chi offre la propria amicizia senza nulla chiedere in cambio, anche nella persona più disperata si accende un moto di vita e di possibile salvezza. È questo lo sguardo proprio dei volontari grazie ai quali tanti angoli bui della comunità possono essere illuminati e non perdersi nella disperazione che produce sacche di sofferenza e di amarezza. Ai volontari si deve non solo la risposta ai bisogni materiali delle persone in difficoltà, ma innanzitutto la diffusione di una cultura della gratuità che produce coesione sociale e bene comune. Manifestazioni come l’Happening del Volontariato vogliono essere lo strumento a loro disposizione per celebrare la bellezza e l’incisività della gratuità e per fare emergere questa ricchezza insita in ogni uomo.”