Acque pluviali, a Copertino lavori per risolvere il problema degli allagamenti

42

La sindaca Schito: “Cominciamo a dare risposte efficaci al problema”

COPERTINO (LE) – Via Fiume, via Turati, “scesa” di piazza Quinto Ennio e via Duca d’Aosta oggetto degli interventi. I lavori consentiranno consentiranno a queste zone della città di affrontare meglio il fenomeno degli allagamenti, sempre più frequente a causa degli sbalzi climatici.

L’intervento in questione, infatti, riguarda la realizzazione di sistemi per la gestione delle acque pluviali, il completamento degli schemi idrici della fognatura pluviale e la realizzazione e l’adeguamento dei recapiti finali della fogna bianca, a tre anni esatti dalla presentazione del progetto tenutosi in un incontro pubblico presso la sala parrocchiale della Chiesa del Sacro Cuore oggi possiamo finalmente dare risposte concrete.

Tre anni fa la concessione del finanziamento regionale di un milione e 200mila euro grazie ai fondi del Por Puglia 2014-2020, anni durante i quali il Comune di Copertino, arrivato secondo in una graduatoria che contemplava 154 progetti in arrivo da tutta la Puglia, ha proceduto alla realizzazione del progetto esecutivo delle opere, alla gara europea e alla predisposizione del contratto.

I lavori si avvarranno della direzione dell’ingegner Giuseppe De Venuto, docente presso il Politecnico di Bari. “Cominciamo a dare una risposta ad un problema, quello degli allagamenti, la cui soluzione costituisce da sempre una priorità per l’amministrazione comunale”, spiega la sindaca Sandrina Schito. “Con quest’attesissimo intervento, rallentato purtroppo per due anni – come tutto il resto – dall’emergenza sanitaria, cominciamo a dare risposte incisive alla questione, che ci consentiranno appunto di mitigare i danni in caso di allagamento e di “recuperare” l’acqua piovana, oggi come oggi bene da non disperdere“.