Barletta, presentata la nuova giunta Cascella

Presentazione a Palazzo di Città

nuova giunta cascellaBARLETTA – È stata presentata questo pomeriggio a Palazzo di Città, nel corso di una conferenza stampa, dal sindaco Pasquale Cascella, la nuova giunta comunale.

“Si è compiuta, non senza fatica e al termine di un percorso tormentato, una verifica democratica che si completerà davanti al Consiglio comunale e a tutta la comunità. Sono stati così affrontati, con una più diretta assunzione di responsabilità da parte dei partiti della coalizione, i momenti di crisi e le incomprensioni che hanno contrassegnato il percorso fino alla metà del mandato amministrativo, i cui risultati sono testimoniati dal documento approvato nella seduta di giunta guardando agli obiettivi strategici già sottoposti al Consiglio comunale per il confronto sulle linee di mandato”, ha dichiarato il sindaco Cascella dando conto della rivisitazione dell’assetto e la ridefinizione degli incarichi attuata con il criterio della rotazione, vice sindaco incluso (responsabilità affidata dapprima all’assessore Divincenzo). Fanno eccezione la delega al bilancio, confermata all’assessore Pansini di recente nomina, anche in considerazione del lavoro in corso per la definizione del bilancio per il 2015, e quella alle Politiche per il territorio, mantenuta dall’assessore Pelle per la complessità dell’impegno sviluppato per il Piano Urbanistico Generale e della esigenza di portare a compimento questo obiettivo vitale per riqualificare e rinvigorire il tessuto urbano. Entrano nella nuova giunta Michele Lasala con delega alle Politiche della sicurezza, della mobilità, delle risorse umane; Maria Antonietta Dimatteo, delegata alle Politiche infrastrutturali, Manutenzione del patrimonio pubblico e Lavori Pubblici, e Vincenza Dimaggio alle Politiche istituzionali, per l’istruzione, i giovani e lo sport.

Ancora il sindaco Cascella: “Ci siamo misurati anche con problemi che discendono dalle dinamiche politiche nazionali. Ma aspetto dal nuovo esecutivo un impegno nel segno della continuità, con la visione coerente con gli obbiettivi di coesione sociale, di rigenerazione e di recupero urbano, sempre più necessari per rivitalizzare l’attività comunale, attraverso uno sforzo condiviso e con la consapevolezza dell’accresciuta attenzione dei cittadini ai problemi della città, in modo da dar vita a una stagione nuova, che in vista delle prossime scadenze elettorali ricomponga vecchie e nuove lacerazioni politiche nell’intero campo del centrosinistra”.

Nell’occasione il sindaco ha espresso nuovamente il sentito ringraziamento agli assessori uscenti Francabandiera, Pisicchio e Rizzi per il contributo offerto alla vita amministrativa, esprimendo l’auspicio che l’impegno possa continuare a manifestarsi con nuove forme di collaborazione.

Questa la composizione dettagliata della nuova giunta Cascella:
Vittorio Ruggiero Pansini con delega alle Politiche Economiche e Finanziarie
• Bilancio e Programmazione Finanziaria (bilancio e tributi)
• Patrimonio
• Società Partecipate
• Gare e contratti

Dimatteo Maria Antonietta con delega alle Politiche infrastrutturali e manutenzione del patrimonio pubblico
• LL.PP.
• Manutenzione Urbana
Pelle Angela Altomare Azzurra con delega alle Politiche per il territorio
• Pianificazione
• Edilizia Pubblica e Privata
• Demanio Pubblico
Divincenzo Antonio Michele con delega alle Politiche della sostenibilità ambientale.
• Ambiente
• Igiene Urbana
• Servizi Pubblici e Verde Pubblico
Dimaggio Vincenza con delega alle Politiche istituzionali, per l’istruzione, i giovani e lo sport
• Affari Istituzionali
• Politiche Giovanili
• Istruzione
• Sport e Tempo Libero
Gammarota Giuseppe con delega alle Politiche per la produzione, l’innovazione e la competitività
• Attività Produttive
• Funzioni amministrative del Demanio Marittimo
• Turismo
• Smart City
Lasala Michele con delega alle Politiche della sicurezza, della mobilità, delle risorse umane
• Polizia Locale e Protezione Civile
• Mobilità
• Risorse Umane
Lanotte Marcello con delega alle Politiche sociali
• Servizi Sociali
• Politiche per la casa
• Integrazione e Pari Opportunità

Il sindaco ha mantenuto la delega alla cultura e alle relazioni istituzionali per favorire la dialettica democratica rispetto alle controversie sulla rappresentatività delle formazioni politiche o delle espressioni consiliari che non hanno condiviso l’approdo del percorso fin qui compiuto e la ricerca di nuove prospettive politiche.