Bari, Decaro: “30 interventi per 32 milioni di euro”

BARI – La scorsa mattina il sindaco di Bari Antonio Decaro ha presentato in conferenza stampa, insieme al presidente della Fiera del Levante Ugo Patroni Griffi, il piano delle opere infrastrutturali a servizio della mobilità del quartiere fieristico della città di Bari.

“Si tratta di circa 30 interventi che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per tramite della Regione Puglia, finanzierà con 32 milioni di euro circa, secondo la procedura “a sportello”, man mano che presenteremo la progettazione definitiva dei singoli interventi -spiega il sindaco Decaro -. È un programma complesso, redatto nel corso di più anni, che si inserisce nel Masterplan della Fiera del Levante con l’obiettivo di intervenire all’interno del quartiere fieristico, nelle zone prospicienti e sulla viabilità d’accesso all’area. Tra gli interventi più importanti sono previste la realizzazione di 14 rotatorie lungo le strade che convergono sulla fiera,con l’eliminazione dei semafori esistenti, la riqualificazione dell’area interna ed esterna all’ingresso orientale (uffici, biglietteria, piazzale esterno con area pedonale) e dell’area destinata a parcheggio in via Verdi, nonché il completamento dell’autorimessa di via Orlando. Nell’ambito della programmazione del sistema integrato per la mobilità è previsto anche l’acquisto di nuovi autobus e la creazione di park&ride. Tutti gli interventi, che dovrebbero essere ultimati entro il 2019, puntano a fare del quartiere fieristico il luogo della città attrattore di eventi e turisti, anche in vista della realizzazione del nuovo waterfront sul lungomare di San Girolamo, attualmente in corso”.

“Nel quartiere fieristico sono già stati realizzati diversi interventi – conclude il presidente Patroni Griffi – Ricordiamo la rambla sul viale centrale o la nuova Hall di via Verdi. Altri, invece, come il parcheggio multipiano, sono in via di realizzazione. Queste nuove opere, insieme al progetto complessivo della mobilità, non ultime le 11 rotatorie nei pressi della Fiera e le altre 3 verso Fesca, consentiranno una maggiore fruibilità non solo del quartiere fieristico, ma dell’intera città”.