Art.1-Mdp Liberi e Uguali esprime solidarietà al sindaco Torsello per gli insulti volgari e infamanti

ernesto abaterusso

Il suo Consiglio comunale ha deliberato a favore dello Ius Soli

LECCE – “Gli insulti infamanti e volgari di cui è stata vittima il Sindaco di Alessano Francesca Torsello, rea secondo qualcuno di aver portato il suo Consiglio comunale a deliberare a favore dello Ius Soli, rappresentano un atto gravissimo che non può trovare giustificazione alcuna. Quanto accaduto è reso ancor più grave perché tenta di infangare e colpire, con un linguaggio tipicamente maschilista e fascista, la dignità di una persona scelta democraticamente dai cittadini per rappresentarli“.

Così in una nota Ernesto Abaterusso, Coordinatore regionale e Capogruppo in Regione Puglia di Art.1-Mdp Liberi e Uguali, e Salvatore Piconese, Coordinatore provinciale Art.1-Mdp Liberi e Uguali, che aggiungono: “A Francesca Torsello chiediamo pertanto di andare avanti e di non cedere agli squallidi insulti, ma di portare avanti la sua battaglia con forza e dignità. Chiediamo altresì che ci sia una presa di posizione chiara e netta da parte della società civile e dei rappresentanti istituzionali di tutte le forze politiche affinché simili episodi non abbiano a ripetersi e si moltiplichino gli sforzi di tutti per contrastare atti come quello avvenuto nelle scorse ore ai danni del Sindaco Torsello attraverso il dialogo e il confronto civile. Art.1-Mdp Liberi e Uguali, infine, intende ribadire il sostegno a favore dello ius soli, un atto di civiltà e di democrazia“.