Volley femminile, primo successo per la Pharma Volley Giuliani Bari

116

3-0 al Pallavolo Minturno e primi tre punti stagionali incassati

pharma-volley-giuliani-bari BARI – La prima vittoria della Pharma Volley Giuliani Bari è arrivata. Alla quarta giornata di B2 femminile (girone H) le ragazze di Castillo superano 3-0 con grande determinazione una volenterosa Pallavolo Minturno di Latina, allenata da coach Ciufo. Alle ospiti non basta l’ottima prova di Alessia Ameri per portare via punti dal PalaCarbonara: la laterale porta a casa ben 17 punti, superata solo da Giulia Cariello, top scorer dell’incontro con 18. Pvg inizia il suo cammino di risalita verso la vetta, il posto che, secondo tutti gli addetti ai lavori, spetta di diritto a Binetti e compagne. Ma c’è tanta strada da fare. L’importante era fare i primi punti della stagione e l’obiettivo è stato centrato.

Vincono anche Brindisi e Castellana in trasferta e Libera Virtus Cerignola in casa mentre Manfredonia viene stoppata ad Orsogna. Le squadre pugliesi hanno già scavato un primo solco nella classifica, ora guidata in solitaria da Castellana a quota 10 punti, seguita dal trio Asem, Manfredonia, Orsogna. Pvg abbandona la coda del gruppo raggiungendo a 3 punti Minturno, Cisterna, Chieti e Sant’Elia.

CRONACA

pharma-volley-latinaCastillo parte con Campanella al palleggio, Cariello opposto, in banda Binetti e Fantinel, centrali Fiore e Cesario, Rinaldi libero; Minturno risponde con la diagonale Petrelli-Trocciola, Verona e Ameri martelli, al centro Gargiulo e Montanaro, libero Vacca.

Si parte subito con un ace di Montanaro e un primo tempo di Gargiulo per il 2-4. Fast di Fiore e primi attacchi a segno di Cariello e Fantinel (6-7). Un buon turno al servizio della schiacciatrice veneta e un colpo vincente di capitan Binetti (11 punti) portano al sorpasso: 8-7. L’equilibrio regge, Minturno non regala nulla, difendendo su ogni palla. Muro di Cesario (9 punti, con 4 muri e un ace per la centrale) e ace di Cariello, per il 14-11. Verona – autrice di 13 punti – sfodera un bell’attacco in parallela che accorcia il gap: 14-13. Pvg sbaglia ancora troppo, tenendo in piedi le speranze delle laziali. Le schiacciatrici baresi martellano su Vacca e compagne. Lentamente la muraglia minturnese si sgretola. Torna in campo Roberta Bottiglione che fa subito sentire la sua presenza sotto rete: 18-17. Chiudono il set gli attacchi sul muro avverso di Fantinel e Binetti: 25-22

Avanti Minturno nel secondo parziale fino al 5-8. E’ ancora Fantinel a suonare la carica; saranno 10 i suoi punti alla fine. Primo tempo di Gargiulo e violento block-out di Ameri per il 9-12. Pallonetto di Petrelli, seguito da un ace di Montanaro. Minturno ci crede, Pharma Giuliani insegue: 11-16. Cariello non ci sta: due bordate consecutive fiaccano la difesa ospite e capitan Binetti segue l’esempio, sfruttando ancora una volta le ottime battute di Martina Fantinel; nuovo pari: 16-16. Dorothy Rinaldi è protagonista di una prova maiuscola: una piovra che agguanta tutti palloni che gravitano in orbita Pvg, oltre a spronare continuamente le compagne. Solo Ameri risponde colpo su colpo alle attaccanti baresi. Fast e ace di Cesario, servizio vincente e muori-fuori della laterale foggiana: 22-22. Verona con due errori in attacco apre la strada alla Pvg che fa suo il primo punto della stagione (25-23).

Terzo parziale con Bottiglione in campo dall’inizio. Altra fast di Cesario, a cui risponde un ace di Gargiulo (7 punti). Ancora avanti Minturno e Pvg ad inseguire: 3-8. Muro e primo tempo potente di Bottiglione (5 i suoi punti) per l’8-10. Le ospiti ritentano la fuga in avanti; Verona mette a terra la palla dell’8-12. Ma Pvg vuole chiudere la partita: Cariello in diagonale e Binetti di prima intenzione recuperano terreno fino al 12 pari. Da qui in poi sarà un monologo barese con le bocche da fuoco Pvg scatenate e la difesa avversaria seriamente in difficoltà. Muro di Bottiglione, pipe precisa di Cariello, colpo vincente di Fantinel e poderoso muro di Cesario: Pvg mette in mostra tutto il notevole bagaglio tecnico e si porta sul +5 (21-16). Ameri ancora una volta cerca di bloccare la marea giallonera, ma la fast di Cesario sancisce il 23-17. Fantinel e Cariello chiudono i conti. Scocca l’ora della festa tanto attesa per il primo successo stagionale (25-18).