“Le vie del vino”, il 16 e 17 dicembre la rassegna enogastronomica a Copertino

6

Venerdì  e sabato  cantine e locali insieme per realizzare percorsi enogastronomici virtuosi; in piazza Castello va in scena “Il Natale dei bambini”

COPERTINO – La festa del gusto, della musica, dell’arte condivisa. Venerdì 16 e sabato 17 dicembre, dalle 20 in poi, il centro storico di Copertino si animerà infatti di sapori e profumi irresistibili grazie a “Le vie del vino, cultura e tradizioni”, seconda edizione di una rassegna enogastronomica che mira alla valorizzazione del territorio ideata dall’Assessorato alle Attività produttive del Comune, diretto da Mario Camisa, in collaborazione con l’Associazione Commercianti del Centro Storico, il Gal Terra d’Arneo, l’Associazione Italiana Sommelier di Lecce, Arboverde, il Servizio Civile Nazionale, la Pro Loco “Fernando Verdesca”, l’Associazione Borghi Autentici d’Italia.

Due giorni in cui ben tredici cantine dislocate con pagodine in prossimità dei locali del borgo antico consentiranno infatti agli appassionati di degustare i loro vini a 3 euro a calice, abbinati eventualmente ai piatti tipici della tradizione gastronomica salentina che i ristoranti e i pub del centro storico introdurranno per quei due giorni nei loro menu. Queste le proposte: Caffè 900 (polpette fritte, cantina Paolo Leo), San Sebastian Vineria (baguette con fettina di cavallo e salumi di cinghiale, cantina Venosa), Mangianastri 2.0 (bombette, cantina Vini Marulli), Gelateria Alemanno (gelato al Negroamaro e crêpes con cotognata, cantina Annibale), Concept Briganti (puccia leccese, cantina D’agostino), Il Giardino delle Clarisse (Panino con rape ‘nfucate, salciccia e stracciatella, cantina Terre Carsiche), La Lanterna del Greco (gnummarieddri, cantina Vecchia Torre), Le Fogge (salsiccia con funghi cardoncelli, cantina Cupertinum), I Granai (panino con carne a pignatu, cantina Schola Sarmenti), Storico 129 (polpette al sugo, cantina A mano), El Gazer Pub (trippa al sugo, cantina Conti Zecca), Arco di Vino Osteria (panino con capocollo e cicorie a pignatu, cantina Severino Garofano), La Yogurteria (crêpes al cioccolato bianco e frutti di bosco, cantina Bruno Rolli).

La festa degli adulti si mischierà con quella dei bambini il primo giorno, ovvero il 16 dicembre, con piazza Castello trasformata dalle 18.30 in poi in un reame fantastico a cura di “Lab Communications”: di scena Babbo Natale e i suoi Elfi, il Teatro di marionette natalizie, gli spettacoli di magia e di hula hoop, l’Elfo truccabimbi, le Bolle giganti, la Giocoleria e l’Orso Gigante, che si alterneranno all’intrattenimento a cura della ludoteca “Hakuna Matata” con luna park, giochi e laboratori; dalle 22 spettacolo con il Mago KID e premi per tutti.

Anche i due giorni di festa dell’enogastronomia saranno arricchiti dalla presenza di artisti di strada, come la Street Band Ombrass. Sia venerdì 16 che sabato 17, inoltre, piazza del Popolo ospiterà un mercatino vintage a cura dell’associazione “Spazio 42”, mentre presso la Chiesa delle Clarisse si potranno ammirare le esposizioni di pittura figurativa di Valentina Franco e Alba Fiordalisi e “Magica Macondo”, illustrazioni su carta e opere in ceramica di Mariagrazia Strafella.