Tutto pronto per “Trani Black Week” a cura Confesercenti

3

locandina trani black week

TRANI – La seconda grossa ondata dell’ emergenza COVID 19 rischia di proclamare una “Morte preannunciata” per il settore delle micro imprese del settore Commercio non Alimentare.

Se poi, a tale emergenza, ci si arriva trovandosi di fronte ad una acclarata, gravissima distorsione della “Concorrenza leale” praticata attraverso le colossali “Vendite On Line” (i cui giganti del web pagano tassazioni irrisorie, eludendo anche le più elementari regole delle vendite, soprattutto promozionali ed a saldo), senza dimenticare la presenza, altrettanto invasiva, della Grande Distribuzione Organizzata, il quadro della crisi epocale da COVID 19 che sta colpendo, più di ogni altro settore, il mondo delle piccole imprese commerciali, turistiche e dei servizi, perdipiù all’approssimarsi di una anomala stagione natalizia con certe minori entrate, è oltremodo chiaro. Che fare allora, oltre al già inoltrato esposto promosso da Confesercenti Nazionale alla Autorità garante della Concorrenza e Mercato (ANTITRUST)?

Il commercio Tranese, particolarmente colpito a causa delle restrizioni del DPCM del 3.11.2020 e dal trovarsi in una cosiddetta “Zona Arancione tendente al Rosso” (riservandogli indirettamente mancati guadagni con assenza di previsione di ristori) non vuole (e non deve) arrendersi; anzi sta imparando a “Resistere” ed essere “Resiliente” per continuare a chiedere, attraverso i suoi canali associativi ed Istituzionali presso la Pubblica Amministrazione una forte riduzione della Tassazione Locale, oltre che un congruo “Ristoro” da parte di Governo e Regione che, sia chiaro a tutti, servirà solo per coprire i costi fissi, non certo il mancato guadagno; una Resistenza e Resilienza Attiva ed orgogliosa che possa essere utile a mantenere accesa la fiammella della speranza affinchè anche questa battaglia possa essere vinta.

Anche a Trani, oggi ancor di più, emerge l’importanza dello stare insieme al fine di ottimizzare la “Filiera Commerciale Locale” per affrontare adeguatamente le criticità acuite dall’essere micro imprese.

La Confesercenti Trani, spinta con forza da alcuni dei suoi dirigenti più attivi del settore Moda (F.I.S.MO), li vuole prioritariamente ringraziare, senza nominarli (cosi come loro richiesto per evitare personalismi e per accomunare tutti i colleghi nell’invitarli alla adesione ad una iniziativa studiata nei giorni scorsi), ha ascoltato e raccolto una serie di idee della filiera, partorendo dunque una piccola ma significativa iniziativa (traendo paradossalmente spunto, ma uscendo fuori dagli schemi tradizionali del solito abusato Black Friday), denominata “TRANI Black Week”.

Una iniziativa pensata a favore non solo degli esercenti in quanto coinvolge i consumatori/clienti nell’offrire loro l’opportunità di usufruire di una congrua scoutistica (decisa dall’esercente) a partire dal 30 Novembre sino al 7 Dicembre, ossia nell’attesa della partenza delle cosiddette “Vendite Natalizie” con l’obiettivo principe di agevolare l’incontro tra domanda ed offerta, oltre che ad invitare i consumatori a spendere nel “Negozio sotto casa”.

I commercianti tranesi sono invitati ad aderire alla iniziativa, indicando sulla apposita locandina promozionale (in allegato), da diffondere volontariamente anche sui propri canali social, oltre che da affiggere sulla vetrina, la percentuale di sconto scelta.

La locandina, oltre ad essere distribuita da alcuni colleghi dirigenti, potrà anche essere richiesta alla segreteria Confesercenti Trani (0883 888236; segreteria@confesercentibat.it). Inoltre, la stessa segreteria, si impegnerà a ricevere le eventuali richieste di partecipazione che perverranno e pubblicarle on line in una apposita sezione creata sul sito www.confesercentibat.it a disposizione anche dei consumatori per la visualizzazione delle attività che comunicheranno la loro adesione alla “TRANI Black Week” nel periodo dal 30 Novembre al 7 Dicembre 2020.