Trip, altarino juke box di Factory Compagnia transadriatica al Castello Volante di Corigliano d’Otranto

6

trip - castello volante

CORIGLIANO D’OTRANTO (LE) – Mercoledì 25 e sabato 28 agosto al Castello Volante di Corigliano d’Otranto prosegue “Il castello viaggiante”. Con questo progetto promosso con il contributo di Fondazione Puglia e il sostegno del Ministero della cultura, Factory compagnia transadriatica proporrà fino al 3 settembre le performance teatrali di “Trip”, altarino juke box per una memoria collettiva, ideato e diretto da Tonio De Nitto con Ilaria Carlucci, Angela De Gaetano e Fabio Tinella a cura di Emanuela Carluccio, Francesca D’Ippolito e Giovanna Sasso. Un altare votivo custodisce racconti su Lecce e il Salento: tradizioni, colori, sapori, personaggi illustri e “culacchi”. Tre performance diverse (due puntate di Trip viaggio nel Salento tra santi e fanti e quella di Trip al mare) per raccontare il Salento attraverso un viaggio nel tempo, low cost, dal sapore di una pillola e l’efficacia di un juke box. Trip è teatro partecipato che racconta le comunità partendo dalle comunità, raccogliendo capillarmente racconti e visioni attraverso la pratica del baratto che ha portato alla costruzione di queste piccole drammaturgie con cui sulla scena si esplorano i diversi linguaggi del teatro. Trip attraverso il teatro coltiva il recupero di una memoria collettiva. Trip è un altare votivo le cui candele custodiscono storie che il pubblico è chiamato a scegliere da un apposito menù, dando così vita al rito teatrale condotto dai due attori celebranti.

In Trip – Viaggio nel Salento tra Santi e fanti, protagonista dei due appuntamenti del 25 e 28 agosto, sono una trentina le storie che si potranno ascoltare, partendo da tradizioni, personaggi illustri (Maria d’Enghien, Sigismondo Castromediano) e personaggi della memoria storica collettiva (La Giulia te le chiami, Mara), piatti tipici (Pasticciotto, frisa, pisci a mmare, cotognata leccese), luoghi simbolici (Chiesa dei diavoli, vie del sale), artisti come De Candia, Massari, Maccagnani, Zimbalo e molti altri. I testi sono il risultato di un processo partecipato che ha visto molti autori cimentarsi nella scrittura oltre agli stessi ideatori e protagonisti delle performance. Tra questi Fabio Chiriatti, francesco farina, Pierpaolo Lala, Lorenzo Madaro, Mauro Marino, Eraldo Martucci, Gabriele Molendini, Maria Occhinegro, Giuseppe Semeraro, Franco Ungaro. Il viaggio di Trip si concluderà il 2 e 3 settembre.