Trevisi (M5S) su Ferrovie Sud Est

67

antonio trevisi

“Possibile che nessuno al Ministero si sia accorto di quello che stava accadendo?”

LECCE – “Dopo gli arresti di ieri mattina e gli sprechi di denaro di cui leggiamo sui giornali, ci chiediamo ancora una volta: possibile che nessuno al Ministero dei Trasporti si fosse accorto di quello che stava accadendo?”. Lo dichiara il consigliere del M5S Antonio Trevisi, in seguito all’arresto dell’ex amministratore unico delle Ferrovie Sud Est Luigi Fiorillo e di altre 11 persone per il crac da 230 milioni della società di trasporti.

Dai giornali apprendiamo – incalza il pentastellato – di soldi sperperati i consulenze e spese inutili per la società. Fondi che avrebbero potuto essere usati per il rilancio delle Sud Est, che invece continuano a perdere passeggeri a causa di un sistema di trasporto che non funziona, con gli utenti costretti a viaggiare in condizioni disastrose e su treni fatiscenti e poco sicuri. Ringraziamo la magistratura per il lavoro che sta svolgendo e auspichiamo che vengano accertate tutte le responsabilità di chi ha portato le Sud Est in questa situazione”.