Trani, il Centro per l’Impiego si trasferirà a Palazzo di Città e in Biblioteca

71

Accordo tra Comune e Provincia

libri (biblioteca)TRANI – Adottare modelli obbligatori, oltre che necessari, di razionalizzazione delle risorse pubbliche, garantendo, nel contempo, il potenziamento dei servizi resi al cittadino sul territorio. Va in questa direzione la convenzione in procinto di essere sottoscritta tra la Provincia di Barletta Andria Trani ed il Comune di Trani per il trasferimento, presso il municipio di Trani e la biblioteca Giovanni Bovio, della struttura del Centro per l’Impiego provinciale.
Il presidente facente funzioni della Provincia di Barletta Andria Trani, Giuseppe Corrado, ed il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, a testimonianza di un rafforzamento delle intese strategiche tra i due Enti, si sono impegnati per dare attuazione a questo importante percorso di trasferimento.
Nel territorio del Comune di Trani opera da anni la struttura del Centro per l’Impiego, composta da 13 operatori (4 dipendenti e 9 operatori della formazione professionale). Il contratto di locazione per l’immobile che ospita l’attuale sede del Centro per l’Impiego scadrà il prossimo 30 aprile e il Comune, stante gli attuali vincoli di finanza pubblica, non potrà attivare nuovi contratti locatori e sostenere i relativi oneri. Per queste ragioni, ed in un’ottica di potenziamento dei servizi alla cittadinanza, il Comune di Trani ha proposto alla Provincia l’allocazione del Centro per l’Impiego in ambienti di proprietà dell’Ente e precisamente a Palazzo di Città (dove vi è la possibilità di ubicare 8 postazioni) e all’interno della biblioteca comunale (dove saranno allocate 5 postazioni per l’orientamento).
Il presidente facente funzioni della Provincia di Barletta Andria Trani Giuseppe Corrado e il sindaco di Trani Amedeo Bottaro hanno manifestato ampia soddisfazione per l’intesa raggiunta e già esaminata dalle rispettive tecnostrutture dirigenziali.
Provincia e Comune – spiega il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro – raggiungono, con un unico provvedimento, un duplice obiettivo: il miglioramento dell’efficienza del sistema pubblico e l’eliminazione di spese inutili. Nel caso del Comune di Trani, siamo contentissimi di poter beneficiare, nei nostri ambienti, di una struttura quanto mai strategica come quella del centro per l’impiego, di forte impulso per le politiche di occupazione. Grazie a questa intesa, all’interno del nostro Comune e della biblioteca potremo offrire ai cittadini di Trani un servizio qualificato in grado di gestire professionalmente servizi importantissimi quali l’informazione, la preselezione, l’incontro tra domanda ed offerta, l’orientamento al lavoro e alla formazione professionale”.
L’unità di intenti con il Comune di Trani si concretizza con questa convenzione che, in un momento fortemente critico per le casse degli enti locali, consentirà un notevole risparmio economico per la Provincia, per la Città di Trani e, di conseguenza, per i cittadini contribuenti – ha dichiarato il presidente facente funzioni della Provincia Giuseppe Corrado -. Il tutto proprio nell’ottica di quel ruolo di raccordo e coordinamento degli altri enti sul territorio, che il riordino normativo ha assegnato alle Province. Ringrazio il Sindaco di Trani Amedeo Bottaro ed i due Dirigenti coinvolti, Alessandro Attolico per la Provincia e Caterina Navach per il Comune di Trani, per la collaborazione profus. L’ufficio del Centro per l’Impiego fino ad ora era ubicato in una posizione periferica della Città di Trani e difficilmente servita dai mezzi pubblici: il suo accentramento negli uffici del Comune di Trani renderà il Cpi più facilmente fruibile per i cittadini, salvaguardando l’efficacia e l’efficienza dei servizi offerti alla comunità”.