Torna a Bari la fiera Smart Building Levante

terminati-lavori-a-bari-vecchia

Annunciata la seconda edizione

BARI – Torna a Bari la fiera Smart Building Levante. “Noi manteniamo le promesse. Nel 2018 avevo detto che eravamo sbarcati a Bari per un progetto ambizioso di medio-lungo termine“, ha dichiarato Luca Baldin, general manager di Pentastudio, la società che detiene il marchio Smart Building Italia e che organizza Smart Building Levante. “E oggi siamo ad annunciare la seconda edizione di una manifestazione che, nell’anno di esordio, ha segnato un grande successo ed è stata accolta dal territorio come meglio non si poteva“.

Smart Building Levante, la manifestazione dedicata all’innovazione tecnologica in ambito home, building e dal prossimo anno anche city, tornerà infatti in Fiera del Levante a Bari il 20 e 21 novembre 2020 con molte significative novità, che verranno annunciate durante la Conferenza stampa organizzata presso il Comune di Bari mercoledì 4 dicembre alle ore 12.00 e a cui, a testimoniare il sostegno pieno del territorio, interverranno il Vicesindaco della Città Metropolitana Eugenio Di Sciascio assieme a Pasquale Capezzuto, in rappresentanza del Comitato scientifico della manifestazione e a Saverio Tavarilli, Direttore Generale di ACMEI, partner della manifestazione. Saranno presenti: Nicola Zanardi, Amministratore Nuova Fiera del Levante, Tito Vespasiani Segretario Generale ADSP del Mare Adriatico Meridionale, Francesco Cupertino Rettore Politecnico di Bari, Domenico Vitto Presidente di ANCI Puglia, Beppe Fragasso Presidente ANCE Bari e BAT, Massimo Salomone Coordinatore Sezione Turismo Confindustria Puglia, Cosimo Ranieri Presidente Sezione Turismo di Confindustria Bari e BAT.

Smart Building Levante si propone, come già nel 2018, di essere non solo una vetrina su quanto di meglio le aziende presentano in tema di innovazione impiantistica, abbracciando i temi della home and building automation, della sicurezza, dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili, dei nuovi sistemi audio video passando per il tema cruciale della connettività; ma anche di dare una caratterizzazione forte alla manifestazione legata al territorio, andando ad affrontare il tema del ruolo delle tecnologie nel contrasto del global warming proprio nelle regioni a clima caldo che si affacciano sul Mediterraneo.

È un tema emerso fortemente dal lavoro del Comitato Scientifico di Smart Building Levante“, prosegue Baldin, “ritenuto cruciale per dare una forte connotazione alla manifestazione e al suo essere a Bari. Vogliamo insomma proporre il capoluogo pugliese come sede ideale dove affrontare temi che non possono più essere rimandati, dialogando al riguardo non solo con le altre Regioni del Mezzogiorno, ma anche con le nazioni del Mediterraneo orientale, con cui esiste una consolidata relazione e con le quali intendiamo intensificare il dialogo“.

In tal senso, l’edizione del 2020 nasce ancora più originale e articolata, unendo ancor più strettamente la vocazione trade tipica di una fiera, con quella del Forum in cui fare cultura di prodotto e tecnologica, il tutto nel quadro di una visione strategica del ruolo del mercato. Business, cultura tecnologica, internazionalizzazione, rapporti col territorio: sono queste, quindi, le parole chiave di Smart Building Levante, che si annuncia già di grande interesse e che va a valorizzare la filiera dell’innovazione di una Regione che vuole imporsi come hub tecnologico del Mediterraneo.