Taranto, per Kyma Mobilità 56 nuovi autobus ibridi

53

Da oggi sulle strade di Taranto saranno in servizio i nuovi autobus ibridi Mercedes modello “Citaro” di Kyma Mobilità

TARANTO – La presentazione si è tenuta sul parcheggio del Parco Cimino, un evento aperto da Giorgia Gira, Presidente di Kyma Mobilità, che ha annunciato che «grazie a fondi pubblici acquisiti dall’amministrazione Melucci, sono stati acquistati complessivamente 56 nuovi autobus Mercedes “Citaro” Hybrid e 5 minibus “Rampini E 60” a motorizzazione completamente elettrica che saranno utilizzati nel centro storico sulla nuova Linea 10 di Kyma Mobilità. Si tratta della più importante acquisizione di autobus nuovi da decenni a questa parte, nel cui allestimento sono stati impegnati massivamente i nostri dipendenti, che ringrazio per il loro impegno; sono mezzi di nuova generazione le cui dotazioni innalzano significativamente gli standard di sicurezza e di confort a favore dei nostri operatori di esercizio e dei passeggeri».

I nuovi autobus Mercedes “Citaro” vanno ad affiancarsi ai 24 autobus ibridi MAN modello “Lion’s City” entrati in servizio nel gennaio del 2021, sempre con presidente Giorgia Gira.

«Complessivamente – ha poi detto il presidente Giorgia Gira – con ottanta nuovi autobus con motorizzazione “ibrida” Euro 6 e cinque minibus “full electric” a emissioni zero, in meno di tre anni l’amministrazione Melucci ha rinnovato oltre la metà del parco mezzi di Kyma Mobilità che così, con un’età media inferiore ai 5 anni, diventa uno dei più “giovani” d’Italia, nonché uno dei meno impattanti per l’ambiente, aumentando la disponibilità di mezzi per i servizi di mobilità sostenibile a favore della cittadinanza di Taranto».

Ha poi preso la parola il Sindaco Rinaldo Melucci: «nessuna amministrazione, negli ultimi decenni, ha predisposto un così corposo rinnovo del parco mezzi aziendale, seguendo inoltre il principio della sostenibilità con la scelta di acquistare bus ibridi ed elettrici. È una strada obbligata, per noi: rispetto alle indicazioni del programma amministrativo, ma soprattutto rispetto agli obiettivi che il trasporto pubblico locale sta traguardando in tutto il mondo. Ovunque, infatti, la sostenibilità governa le scelte delle istituzioni: dobbiamo ridurre l’uso di mezzi di proprietà, dobbiamo garantire servizi di qualità, dobbiamo favorire l’innovazione. A Taranto lo stiamo facendo, anche grazie all’impegno di Kyma Mobilità, cui va il nostro ringraziamento».

È poi intervenuto l’assessore alla mobilità Mattia Giorno: «oggi chiudiamo un percorso lungo e laborioso, iniziato con l’intercettazione dei finanziamenti che curai direttamente e proseguito grazie all’impegno dell’onorevole Ubaldo Pagano, che lavorò alla loro destinazione definitiva e che ringrazio a nome della comunità. Parlo di risorse importanti che hanno reso possibile questa rivoluzione. Perché di questo si tratta, di un radicale cambiamento che mai nessuno aveva avviato, prima dell’amministrazione Melucci».

«L’acquisto di bus nuovi, efficienti, dalle alte performance, più sicuri per autisti e passeggeri e, soprattutto, sostenibili – ha poi detto l’assessore Mattia Giorno – è una novità assoluta per questa città, resa possibile solo dalla lungimiranza di un esecutivo che non si è fermato alla contingenza, ma ha investito nel futuro. E continueremo a farlo: basti solo pensare alle ambiziose Brt, che cambieranno ancora la storia della nostra città».

I 56 autobus ibridi Mercedes Citaro e i 5 elettrici “Rampini E 60” sono stati acquisiti dal Comune di Taranto con i 20 milioni di cui alla Legge n.77/2020, art.212 “Rinnovo parco mezzi”, mentre i 24 autobus ibridi MAN “Lion’s City” entrati in servizio nel gennaio 2021 grazie a un finanziamento “Smart Go City” di 8 milioni di euro.

L’assessore alle Società partecipate Mary Luppino ha sottolineato come «con 80 nuovi autobus ibridi e 5 completamente elettrici, in sostituzione di mezzi con motorizzazione tradizionale otterremo un significativo abbattimento delle emissioni inquinanti di CO2 in città, nonché una importante riduzione del consumo di carburante!»

Presenti all’evento Michele Matichecchia, comandante Corpo Polizia locale Taranto, e per Kyma Mobilità il consigliere Francesco Scarinci, il direttore Generale Pietro Carallo, il direttore tecnico e d’esercizio Mauro Piazza e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali aziendali.

Alla presentazione è intervenuta una delegazione Evobus Italia (Daimler Buses) con Michele Maldini, Direttore Commerciale Clienti Pubblici, Gianluca Selvaggi, Key Account Manager, e per l’area tecnica gli ingegneri Vincenzo Izzo e Enrico Pizzo.

Nell’occasione Michele Maldini ha dichiarato «non possiamo che ringraziare Kyma Mobilità per aver aderito ad una offerta commerciale che ha portato il prodotto Mercedes-Benz CompactHybrid e la attenta filosofia di sostenibilità che lo stesso rappresenta a servire la cittadinanza di Taranto. Siamo certi che sia il personale di guida, di esercizio e manutenzione, oltre naturalmente all’utenza che rappresenta il focus primario sul quale è stato progettato, sapranno apprezzare le straordinarie doti di comfort dell’autobus urbano più venduto in Europa. Sottolineiamo in ultimo che la particolare composizione della cinematica di questo veicolo rappresenta ancora oggi un milestone a livello di impatto ambientale tra le classiche vetture endotermiche ed il prossimo futuro ad impatto zero, la scelta effettuata da Kyma Mobilità rappresenta un passaggio responsabile e coerente nella salvaguardia dell’ambiente in cui tutti noi viviamo».

I 56 nuovi autobus Mercedes “Citaro” Hybrid di Kyma Mobilità

I nuovi autobus Mercedes “Citaro” di Kyma Mobilità dispongono di tre porte: l’anteriore e la posteriore sono per la salita, mentre quella centrale per la discesa è dotata di apertura “sliding door” per favorire un più agevole deflusso dei passeggeri. I mezzi sono dotati di spazio per passeggero non deambulante con apposita rampa manuale per la salita/discesa e del sistema di “kneeling” che, con l’inclinazione laterale del veicolo, favorisce un agevole accesso del diversamente abile.

L’allestimento dei nuovi autobus Mercedes “Citaro” di Kyma Mobilità comprende un sistema di videosorveglianza con 5 telecamere interne, una telecamera esterna “side” lato accesso passeggeri, una telecamera posteriore e 4 telecamere sulle porte, con immagini visibili in tempo reale sul posto guida; è dotato, inoltre, di altre 2 telecamere del sistema VEDR per la ricostruzione dinamica dei sinistri e del “Red button” per segnalazioni di allarme alla centrale operativa di Kyma Mobilità.

Ogni mezzo è attrezzato con il sistema AVM (Automatic Vehicle Monitoring) di geo-localizzazione satellitare che consente un costante contatto, anche con fonia, con la centrale operativa aziendale e la comunicazione di tutte le informazioni in tempo reale sull’arrivo del bus ai passeggeri in attesa alle fermate.

I veicoli sono dotati di climatizzazione, sistema di sospensioni dinamiche, sedili ergonomici e protezione della cabina dell’operatore di esercizio, garantendo così a passeggeri e autisti maggiori standard di sicurezza e di confort.

Oltre alla tradizionale obliteratrice meccanica, gli autobus dispongono già della strumentazione per il nuovo sistema di bigliettazione elettronica che entrerà in esercizio prossimamente, cui è collegato il tornello per il controllo degli accessi e un sistema conta passeggeri in salita e in discesa.

I nuovi autobus Mercedes “Citaro” sono dotati di motore diesel a sei cilindri con potenza max di 220 kW, coadiuvato da un motore elettrico di ausilio alla trazione da 14 kW, il cui vano motore è protetto da un sistema di segnalazione e spegnimento incendio automatico; questa motorizzazione ibrida consente un risparmio di carburante stimato fino a un massimo dell’8,5%.

Durante la frenata, l’energia dispersa viene immagazzinata da accumulatori di corrente continua formati da due moduli, ognuno con 16 condensatori a doppio strato all’interno. Questi sono posizionati nella parte posteriore del tetto, in modo da assicurare il minimo ingombro sul mezzo.