Taranto, “Governo indichi tempi per recupero arsenale e abbattimento muraglione”

L’appello di Vincenza Labriola

On. Vincenza LabriolaTARANTO – “Il rilancio economico, sociale e culturale di Taranto pone le sue basi in una piena riqualificazione urbana. Ben vengano dunque gli interventi sulla città vecchia, simbolo e orgoglio di una storia millenaria, ma vi sia altrettanta determinazione nel recupero di aree di grande importanza, a partire dall’Arsenale, 90 ettari di cui 70 scoperti da sottoporre a bonifica. Un intervento fondamentale che andrebbe di pari passo con l’abbattimento del muraglione, struttura alta oltre sette metri e lunga tre chilometri, che chiude un’ampia parte dell’affaccio sul mare della città. Dal protocollo del 1992 nulla è stato fatto in tal senso, e Taranto continua ad aspettare. E’ ora che il governo, attraverso il ministero della Difesa e il ministero dei Beni culturali, faccia conoscere le proprie intenzioni, rispondendo all’interrogazione parlamentare da me presentata. Basta con i silenzi, basta con le promesse a vuoto e i rinvii. Roma si assuma le proprie responsabilità nei confronti della città ionica. E parta proprio dalla riqualificazione dell’Arsenale, degli edifici storici che sorgono in esso. Urge quella concretezza che sino ad oggi è venuta meno”, così l’onorevole Vincenza Labriola, capogruppo in Commissione Lavoro della Camera dei Deputati per il Gruppo Misto.