Taranto, contributi gas: la giunta delibera per la destinazione alle fasce più deboli

69

comune Taranto logo

Le dichiarazioni degli assessori Scarpati e Viggiano

TARANTO – La giunta comunale stamane ha deliberato che la restante parte del fondo gas, nella misura del 49%, venga utilizzata per l’erogazione di contributi straordinari in favore dei cittadini in stato di bisogno nel limite massimo di € 100.000,00 annui, nonché per contributi abitativi e per le utenze primarie delle fasce deboli nel limite massimo di € 250.000,00 annui.

Il provvedimento – spiegano gli assessori al welfare Simona Scarpati ed alle politiche abitative Francesca Viggiano – è di notevole valenza sociale in quanto consente di incrementare ulteriormente i fondi già previsti nel PEG della direzione, rendendo possibile i pagamenti dei contributi abitativi e straordinari in favore delle fasce deboli. L’intero iter che ha portato alla adozione dell’odierno provvedimento, è frutto di grande sinergia con il Sindaco e l’intera Giunta“.

Con questo provvedimento si completa l’iter di modifica del regolamento comunale sui contributi abitativi, già iniziato con gli emendamenti proposti dai due assessori e recepiti dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 novembre scorso.

È doveroso sottolineare – proseguono Viggiano e Scarpati – che già con specifico atto di indirizzo dello scorso 8 settembre il Consiglio Comunale aveva stabilito di destinare il 49% del fondo gas per contributi in favore delle fasce deboli“.