“Storico Carnevale di Gallipoli”, gli appuntamenti di domani

102

Dopo il successo della prima giornata domani in programma  il corteo del tradizionale “Titoru” e il percorso teatrale performativo “Alla corte delle fole”. Il Sindaco Stefano Minerva: “Una giornata straordinaria, orgoglioso di questa grande squadra”

GALLIPOLI – Dopo il successo della prima giornata che ha visto migliaia e migliaia di visitatori ammirare il primo “corso mascherato” del 2023, il Carnevale di Gallipoli continua con un doppio appuntamento speciale. Domani martedì 21 febbraio, alle ore 16.30, il centro storico ospiterà il corteo, a cura dell’Azione Cattolica Cattedrale Sant’Agata, del tradizionale “TITORU”, la maschera tipica del carnevale gallipolino. Così come accadeva un tempo infatti, per le vie del centro storico sfilerà il goliardico corteo funebre per concludersi nella centralissima via De Pace sulla quale stazionerà a partire dalle ore 17.30 fino alle ore 18.00. L’emblema, la maschera tipica del carnevale gallipolino è, come detto, lu Titoru, ossia Tedoro. La tradizione narra che, di martedì grasso, il giovane gallipolino tornato dal militare chiese alla madre un piatto di polpette, il suo preferito, prima dell’inizio del digiuno quaresimale. La madre accontentò il figlio, ma questi, nella foga di mangiarle, si strangolò con una di esse. Nel gruppo mascherato è dunque rappresentato il giovane morto, la madre e un gruppo di comari che piangono, ovvero le “chiangimorti”, che altro non sono che ragazzi vestiti da donna. La madre di Titoru, è invece la Caremma, figura caratterizzante della Quaresima.

Successivamente, alle ore 18.30, per il percorso teatrale performativo “Alla corte delle fole” a cura di Poieofolà Costruzioni Teatrali. Dal portale di palazzo Balsamo, in via De Pace, si snoderà un corteo di artisti che farà una vera e propria incursione in alcune location, molte delle quali individuate tra abitazioni private, luoghi di cultura, piazze e corti, proponenti il tema della “festa dei folli all’italiana”. Alcuni attori interpreteranno le più celebri maschere della commedia dell’arte nella tradizione italiana, con l’inserimento di citazioni nell’ambito della cinematografia e filmografia, dato il tema scelto per l’edizione carnascialesca in corso, improvvisando in maniera studiata delle apparizioni sui balconi, finestre e cortili. Il teatro e la danza saranno i protagonisti, conducendo il pubblico in un percorso incantato, valorizzando la cultura teatrale: verranno infatti realizzati alcuni quadri statici, ed altri a carattere mimico e teatro/danza, che grazie all’aiuto di stratagemmi audio ed illuminazioni artistiche, avranno un impatto scenico importante e suggestivo, conducendo il pubblico in un percorso incantato, atto a valorizzare la cultura teatrale e i beni architettonici del centro storico della città, con una ricaduta d’immagine immediata e di grande impatto.

“Sono estremamente soddisfatto della prima giornata del nostro Carnevale – dichiara il sindaco Stefano Minervaè stato un vero successo e sono orgoglioso della squadra che ha lavorato per questo grande, ambizioso progetto. Possiamo dire a gran voce che lo Storico Carnevale di Gallipoli è tornato ad essere uno degli eventi più apprezzati e ammirati del nostro territorio”.

Il Carnevale è organizzato dall’assessorato al Turismo e allo Spettacolo dell’Ente, con la direzione artistica firmata da Alberto Greco; l’evento è organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Gallipoli e patrocinato dalla Provincia di Lecce. Il Carnevale di Gallipoli si avvale inoltre del sostegno della Regione Puglia per i Carnevali storici pugliesi.