Foggia, “Tutti giù per aria – Una stagione a rovescio”: dal 31 ottobre il teatro per famiglie

12

La nuova e ricca stagione del teatro per famiglie fino al 20 maggio al Piccolo teatro impertinente

FOGGIA – Dopo due anni di assenza, tornano le stagioni teatrali della Piccola compagnia impertinente con un ricco cartellone di eventi, spettacoli e incontri.

Si comincia dal teatro per famiglie con “Tutti giù per aria – Una stagione a rovescio”, in programma dal 31 ottobre al 20 maggio al Piccolo teatro impertinente di Foggia, in via Castiglione 49.

La più impertinente delle stagioni dedicate ai bambini, con cinque eventi laboratoriali e tre spettacoli teatrali, quest’anno vede la direzione artistica affidata ad Asia Correra e Mario Mignogna.

“Si può rovesciare un mondo già alla rovescia?”, si sono chiesti Correra e Mignogna che, partendo dall’ascolto dei numerosi bambini e ragazzi con i quali hanno lavorato ogni giorno, hanno intercettato le loro necessità, le loro paure e i loro sogni nascosti. “Ci siamo interrogati su come poterli rendere realtà – spiegano i due attori – su come fornire loro un’alternativa. E in una città difficile come la nostra è ancora più importante”.

Dunque come fare? La risposta è stata: attraverso il teatro.

“‘Tutti giù per aria’” – raccontano – è il frutto di una lunga ricerca pedagogica e artistica, nella quale il teatro si trasformerà, di volta in volta, in un mondo differente, accoglierà i bambini e renderà loro protagonisti. Partiremo con un laboratorio di lettura immersiva e termineremo con un evento di massa. Le fermate saranno costituite da spettacoli teatrali, miti greci, laboratori espressivi, artistici e musicali. Giocheremo con le parole, le emozioni, la curiosità, i sogni, l’arte e la musica. Questa è una stagione studiata, voluta e realizzata per i più piccoli, il domani, la speranza più grande, anche la nostra. ‘Tutti giù per aria’ perché con i piedi per terra non vogliamo proprio stare”.

Il filo conduttore è dunque il concetto di ribaltamento. La parola d’ordine è novità.

“La decisione di affidare a due giovanissimi attori, di 21 e 24 anni, la direzione artistica della stagione di teatro per famiglie è un orgoglio per la Piccola compagnia impertinente – dichiara Pieluigi Bevilacqua, direttore artistico della compagnia – che nella propria mission ha quella di formare professionalità di livello e permettere di vivere le responsabilità del palco da tutti i punti vista.

In questi anni, Asia Correra e Mario Mignogna – conclude il regista foggiano – si sono misurati con la formazione dei più piccoli, attraverso laboratori, mettendo in scena drammaturgie a loro dedicate, con la consapevolezza di poter esprimere un punto di vista diverso e nuovo nell’ambito teatrale”.

Si parte dunque lunedì 31 ottobre e martedì 1 novembre con le “Storie strabordanti”. Entrambe le giornate saranno dedicate la laboratorio di lettura immersiva attraverso “Murdo, il libro dei sogni impossibili”, con attività ludico-teatrali per bambini dai 6 anni in su.

Sono previsti due percorsi differenti, ciascuno con sogni e attività diverse dedicate a un massimo di 25 bambini a percorso. Il primo giorno, alle ore 17.00, ci sarà il “Percorso azzurro” con i suoi “Sogni limpidi come un cielo d’estate”, mentre alle 19.00 è previsto quello “Arancione” e i “Sogni al gusto di spremuta d’arancia”. Il 1 novembre si comincerà alle ore 11.00 con il “Percorso Azzurro”, in replica alle ore 17.00. Mentre alle 19.00 toccherà al “Percorso arancione”.

Il 19 e il 20 novembre si proseguirà con “Il vaso di Pandora”, spettacolo teatrale dagli 8 anni in su.

“La libertà di scarabocchiare: che suono fa uno scarabocchio?” è il titolo del laboratorio espressivo che prevede creazioni collettive in musica dai 6 anni in su nei giorni 21, 22, 23, 30, 31 dicembre.

La stagione riprenderà il 21 e 22 gennaio 2023 con “La libertà di scarabocchiare – Al ristorante “Millecolori”, laboratorio creativo-espressivo che questa volta vedrà coinvolti genitori e figli dai 5 anni in su.

Il 14 e il 15 febbraio andrà in scena “Delicàt”, uno spettacolo profumato. Il mondo di Délicat nasce dalla necessità di dover creare un modo semplice per mostrare i danni di una guerra prolungata ai più piccoli, e dal personalissimo conflitto dell’autore con la propria lavatrice.

Il 18 e il 19 marzo è in programma il laboratorio di lettura immersiva con incursioni teatrali per bambini dai 7 anni in su intitolato “Storie strabordanti – La fabbrica delle grandi parole”.

Ad aprile, nei giorni 14, 15 e 16, è previsto “Lallassù”, spettacolo teatrale per i piccoli dagli 8 anni in su e dedicato ad un tema delicato e poco affrontato, quello della condizione dei papà separati.

La stagione si chiuderà il 20 maggio con “Pensa apese, gioca apese, mangia apese”, un evento di massa con percorso didattico-teatrale aperto a partecipanti dai 4 ai 100 anni di età.

Per informazioni si possono contattare i numeri di telefono 329 3848435 e 0881 1961158 o scrivere a info@piccolacompagniaimpertinente.com.