Stagione Agimus. Arriva l’Ensemble Terra d’Otranto con “Hieronimus Montesardui”

locandina 'hieronimus montesardui'

Appuntamento per il 27 agosto 2018, ore 20.30 all’Atrio del Castello Imperiali Francavilla Fontana (BR)

FRANCAVILLA FONTANA (BR) – Si terrà lunedì 27 agosto, con inizio alle 20.30, presso l’atrio del suggestivo Castello Imperiali di Francavilla Fontana (BR), il concerto “Hieronimus Montesardui –Il passaggio dalla polifonia alla monodia nel Regno di Napoli” che vedrà in scena l’Ensemble Terra d’Otranto.

L’evento nasce da un’idea di Studio GLM ed è organizzato dall’AGiMus di Francavilla Fontana diretta dal presidente Antonio Curto, già direttore della Scuola Musicale Comunale Città di Francavilla Fontana e musicista stimato per il suo forte impegno nell’ambito degli eventi musicali di alto livello.

L’Ensemble Terra d’Otranto presenterà per l’occasione Il progetto “Hieronimus Montesardui”, un doveroso omaggio a Gerolamo Melcarne, artista vissuto alla fine del Cinquecento, originario del Capo di Leuca (LE) e conosciuto per aver diffuso la pratica della chitarra spagnola. Melcarne, detto “Il Montesardo” per le sue origini, è noto anche per aver composto musica profana e musica sacra di pregevole fattura e accuratezza stilistica.

Il Montesardo è autore del più antico trattato per chitarra spagnola e fu uno dei primi musicisti del Regno di Napoli ad aver avuto contatti diretti con l’ambiente fiorentino dove, a partire dalla fine del Cinquecento, fu intrapreso un percorso di innovazione delle idee musicali e del modo di comporre. Melcarne fu uno dei fautori di questo rinnovamento nel Regno di Napoli, dove ancora si praticava lo stile polifonico.

Nel concerto che terrà l’Ensemble Terra d’Otranto, ritorneranno a risuonare dopo quattrocento anni, in prima assoluta, danze, mottetti, madrigali e arie tratte dalle principali opere di uno dei musicisti più importanti del suo tempo. Da circa un ventennio l’Ensemble Terra d’Otranto ha approfondito il percorso artistico e biografico di Gerolamo Melcarne attraverso la ricerca e il recupero delle sue opere con relative trascrizioni ed esecuzioni.

A comporre L’Ensemble Terra d’Otranto Angelo De Leonardis (basso), Doriano Longo (violino barocco), Luca Tarantino (chitarra spagnola e tiorba), Pierluigi Ostuni (tiorba). Il progetto, prodotto da Studio GLM e distribuito dalla etichetta BARYTON, è risultato vincitore del bando “PUGLIA SOUNDS RECORD 2018” e ha ricevuto il sostegno e il contributo economico della REGIONE PUGLIA – “FSC 2014/2020 – PATTO PER LA PUGLIA – investiamo nel vostro futuro”.