A Spazio13 lo spettacolo (S)Workers inaugura la stagione del Comune di Bari in collaborazione con il TPP

47

Appuntamento per domani e dopodomani

logo BariBARI – Domani, sabato 21, e domenica 22 ottobre, a partire dalle 18.00 e fino alle 22.00, con tre repliche quotidiane, Spazio13 ospiterà lo spettacolo itinerante (S)Workers della compagnia teatrale ACasa, che inaugura la stagione del Comune di Bari in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese . Lo spettacolo, legato al tema dei lavoratori del sesso, ha visto la sua completa realizzazione all’interno degli ambienti dell’ex Scuola Melo. Uno spettacolo di teatro informale in un luogo di formazione e condivisione.

Lo spettacolo (S)workers si inserisce in un più ampio filone di attività in ambito performativo. Dal mese di ottobre, infatti, la compagnia pugliese under 35 Vico Quarto Mazzini, vincitrice negli ultimi anni di prestigiosi premi nell’ambito delle arti sceniche, è ospite di Spazio13 per le prove di Karamazov . Non solo spettacolo, ma una nuova sfida per la messa in scena di uno dei testi classici più noti della letteratura teatrale di F. Dostoevskij con degli attori che rappresentano la “baresità” per eccellenza come Dante Marmone, Nicola Pignataro, Tiziana Schiavarelli e Pinuccio Sinisi. La compagnia e gli attori collaboreranno con Spazio13 per organizzare incontri nel quartiere, approfondimenti e workshop teatrali per i più giovani .

Sul tema delle arti performative, inoltre, proseguono i One-Day Meeting dal titolo “Città e corpo”. Si tratta di momenti di incontro tra artisti e tecnici di settore per una stesura democratica di una modalità di gestione degli spazi che saranno destinati alla produzione o autoproduzione di giovani compagnie teatrali e di danza , spesso schiacciate dall’impossibilità di avere spazi a loro economicamente accessibili di scambio e crescita.

Su questo tema Spazio13 si propone di diventare il quartier generale della formazione con laboratori, masterclass e workshop ma anche contenitore di performance e produzioni. Gli spazi a disposizione permettono di configurarsi come crocevia di artisti anche con progetti di residenza creativa . Stanno terminando infatti i lavori di riqualificazione del teatro e del foyer che adesso sono disponibili per spettacoli e prove per gruppi e artisti singoli indipendenti che intendono intraprendere per corsi di innovazione artistica.