Silvana Sarli: “Lecce subito plastic free”

silvana sarli

Ecco le sue dichiarazioni

LECCE – “A Lecce la plastica può sparire da subito. E non servono soldi, progetti faraonici, inutili discussioni politiche, bastano buon senso, volontà e concretezza. Un esempio? Sostituire nelle scuole le bottiglie in plastica monouso da mezzo litro, che vengono portate a scuola nello zainetto per la merenda od il pranzo, con le borracce in alluminio riciclato. Fate il calcolo di quante bottigliette si usano ogni giorno in una scuola di 1200 bambini ed immaginate come, con un piccolo gesto, si riesca a non immettere nel ciclo dei rifiuti una enorme quantità di plastica. Così come con la legge ‘salvamare’ si sta iniziando finalmente a togliere la plastica dai nostri mari, Lecce per noi sarà subito Plastic free, come nelle più importanti città europee. Ci batteremo perché dobbiamo smettere di produrre rifiuti, mettere al bando le bottiglie di plastica, le stoviglie, i bicchieri, i piatti usa e getta. Soprattutto nelle scuole i ragazzi dovrebbero avere la possibilità di bere l’acqua da fontanelle. Promuoveremo l’uso di acqua potabile comunale attraverso l’installazione di fontane pubbliche eroganti acqua microfiltrata, per evitare inutili sprechi, monitorate periodicamente dall’amministrazione comunale. E appena ci sarà possibile e saranno scadute le eventuali convenzioni, elimineremo anche dagli edifici comunali i distributori automatici che non rispettano le normative contro la plastica. La riduzione drastica di utilizzo di plastica genererà benefici anche in termini economici, perché producendo meno spazzatura si abbasseranno anche le tasse sui rifiuti. Facendo scattare, con semplicità ed oculatezza, quel circolo virtuoso verso la strategia ‘Rifiuti Zero’“. Lo afferma in una nota Silvana Sarli, candidata al Consiglio Comunale di Lecce nella lista Movimento 5 Stelle.