Si alza il sipario sulla stagione teatrale di Lecce

58

Il nuovo cartellone è stato presentato oggi a Paalzzo Carafa

presentazione stagione teatrale 2017 lecceLECCE – “Sarà una stagione di prosa bellissima”. L’assessore al Turismo, Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce Luigi Coclite ne è convinto. E in effetti le premesse ci sono tutte: sei gli spettacoli in programma nel cartellone (in allegato il programma completo delle opere) del teatro Paisiello presentato oggi a Palazzo Carafa, tutti contrassegnati dal marchio di qualità.
Si comincia domani sera, martedì 17 gennaio con Lello Arena con Parenti Serpenti (regia di Luciano Melchionna). A seguire sabato 21 gennaio, Vania (regia e ideazione di Stefano Cordella): mercoledì 1° marzo, La pazza della porta accanto di Claudio Fava con Anna Foglietta. Domenica 12 marzo Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi saranno invece i protagonisti di Nudi e crudi (regia di Serena Simogaglia). E ancora: venerdì 31 marzo Francesco Pannofino e Emanuela Rossi calcheranno la scena del Paisiello con I Suoceri albanesi (regia di Claudio Boaccaccini); giovedì 6 aprile L’ultima cena di Alfredo Traps con la Compagnia teatrale Io Ci provo, diretta da Paola Leone, realtà di Teatro Carcere in Italia, nata nel 2011 nel carcere di Lecce.
Fuori cartellone – da giovedì 27 a lunedì 1° maggio – Dignità Autonome di Prostituzione, il format-spettacolo assolutamente innovativo che torna a Lecce dopo un anno di assenza.

La stagione di prosa – ha commentato l’assessore al Turismo, Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce Luigi Coclite – è cresciuta con il passare degli anni. E questo per me è motivo di orgoglio. Gli appassionati hanno compreso la qualità della nostra offerta culturale. Quest’anno sarà una stagione all’insegna della leggerezza, con qualche chicca, come quella legata alla presenza di Anna Foglietta, Maschera d’argento 2016 come miglior attrice italiana. Venite a trascorrere un’ora e mezza in teatro: è un’esperienza di vita meravigliosa!”.
Soddisfazione è stata espressa anche dalla dirigente Attività culturali del Teatro Pubblico Pugliese, Giulia Delli Santi: “Sono particolarmente commossa oggi per il lavoro svolto negli anni con questa Amministrazione e con l’assessore Coclite in particolare, uno dei pochi assessori che ha dimostrato grande competenza in materia. L’attività realizzata in maniera costante e incisiva ha consentito di allargare la fascia del pubblico dando un significato autentico e un senso logico ed essenziale alla stagione di prosa”.
Noi lavoriamo in silenzio da sei anni – ha sottolineato Paola Leone, regista della Compagnia Io Ci Provo – Sono felice che ci sia stato qualcuno, come l’assesore Coclite, che sia riuscito a intuire l’importanza del nostro progetto culturale con il quale intendiamo creare una rete reale di inclusione sociale – spiega la regista Paola Leone – Attraverso questa esperienza gli attori-detenuti, autentici professionisti, si confrontano con il teatro e con la vita stessa”.

Come di consueto, nella stessa occasione è stato presentato il cartellone della rassegna teatrale 99 centesimi diretta da Carla Guido: “Anche questa rassegna guarda alla contemporaneità culturale puntando ad un genere brillante e aprendosi alle migliori compagnie del territorio. Grazie alla prosa siamo riusciti a far crescere i nostri attori creando con il pubblico un rapporto affettivo e fiduciario, prova ne sia il fatto che abbiano apprezzato il progetto culturale che proponiamo loro anno dopo anno. E’ la conferma che questo è un percorso vincente”.

La stagione di prosa del teatro Paisiello di Lecce è organizzata dall’Assessorato al Turismo, Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.