Serata finale del festival InTrance a Galatina

7

intrance - galatina

Appuntamento per mercoledì 15 settembre

GALATINA (LE) – Mercoledì 15 settembre dalle 18 al Museo civico “Pietro Cavoti” di Galatina tra performance, visite guidate e l’incontro del progetto “Dopolavoro con l’Archeologo – Birrette culturali”, si conclude InTrance, festival di fotografia e arte contemporanea, inserito nella rassegna estiva “A Cuore Scalzo”. Oltre alla mostra diffusa di opere di artiste e artisti italiani e internazionali in vari luoghi della città (conclusa il 31 agosto), il festival ha proposto “In Trance Lab – Il Mio corpo…!”, un fitto calendario di attività laboratoriali curato dall’associazione 34° Fuso. La serata finale si aprirà con la performance corale dei partecipanti al laboratorio di danza contemporanea “Il mio corpo…balla!” tenuto da Erika Schipa che ha affrontato il tema della vulnerabilità del corpo; a seguire una visita speciale al Museo Cavoti, guidata dall’ascolto delle didascalie emozionali create nell’ambito del laboratorio “Il mio corpo….accoglie!”, tenuto dai mediatori di 34° Fuso in collaborazione con Arci, che ha avuto come obiettivo quello di incrementare le opportunità̀ per la partecipazione culturale e sociale dei migranti, creando nel museo una “zona di contatto” di produzione di nuova cultura. A seguire, la presentazione dell’installazione video creata durante la residenza artistica di Claudia Mollese, regista e pensatrice che ha lavorato all’interno del Museo Cavoti per aprire una nuova lettura della storia partendo dai corpi femminili presenti all’interno delle opere museali. L’installazione sarà visitabile già dalle 11, con una visita con la regista dalle 18 alle 19. A concludere la serata “Il mio corpo nella storia!” che rientra nel progetto “Dopolavoro con l’Archeologo – Birrette culturali”, un ciclo di incontri tematici incentrati sul binomio “archeologia e attualità”, promosso dall’associazione 34° Fuso, finanziato dalla Regione Puglia, attraverso il Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo per l’anno 2020, in collaborazione con vari musei archeologici pugliesi e numerosi partner. Moderato dalla giornalista e scrittrice Loredana De Vitis, l’incontro vedrà dialogare Claudia Mollese, Alessia Rollo, curatrice del Festival In Trance, Federica Tornese e Toni Candeloro del Museo del tarantismo di Melpignano. Il “Dopolavoro con l’Archeologo” proseguirà giovedì 16 settembre a Roca.