“Semi d’anguria. Una storia vera”, a Calimera la presentazione del romanzo di Salvatore Tommasi

3

copertina semi d'anguria - tommasi salvatore edesperidi

CALIMERA (LE) – Lunedì 2 agosto 2021 alle ore 20.00, presso il giardino della scuola primaria di Via S. Giovanni Bosco a Calimera (Le) si svolgerà la presentazione ufficiale del nuovo romanzo di Salvatore Tommasi dal titolo “Semi d’anguria. Una storia vera”, edito da Edizioni Esperidi.

Dopo i saluti del sindaco di Calimera Gianluca Tommasi, del delegato alla Cultura Leo Palumbo, del presidente dell’ass. Kalimerìti-Ambrò Pedia Renato Colaci, interverrà Eugenio Imbriani, docente di Antropologia presso Unisalento. Saranno inoltre presenti: Umberta Colella ispiratrice del romanzo e l’editore Claudio Martino, mentre Maria Mi porterà la sua testimonianza di lettrice. Incursioni musicali con brani degli anni ’50 saranno eseguite da Francesco Aprile e Lucia Surdo, mentre la lettura di passi scelti sarà curata da Simone Franco. L’evento si colloca nella rassegna culturale “Fatti a Sud” organizzata dall’associazione calimerese APS Kalimerìti-Ambrò Pedia e dal comune di Calimera.

(Ingresso libero. Nel rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento e il contrasto al Covid 19, l’accesso sarà consentito previa prenotazione ai nn. 328 1878008 / 389 5661849).

Il libro: La storia di una bambina e delle sue sorelle, orfane in breve tempo di entrambi i genitori, all’inizio degli anni Cinquanta. La storia di un piccolo paese del Salento che sogna, attraverso l’impianto di una fabbrica tessile, lo sviluppo economico e il riscatto sociale. Due storie unite dall’ambigua figura di un industriale del Nord, assecondato da un prete maneggione e da politici incauti. A lui viene affidata, attraverso una cospicua elargizione di contributi statali, la prospettiva della rinascita postbellica in un territorio di ataviche povertà e diseguaglianze. A lui viene affidata anche la sorte delle tre bambine, la più piccola delle quali conta i giorni con i semi d’anguria. (Copertina di Alberto Giammarruco).

L’autore: Salvatore Tommasi è nato a Calimera (Lecce). Ha insegnato Filosofia e Scienze della formazione nella Scuola secondaria superiore. Da anni si occupa del recupero e della valorizzazione della lingua e della cultura greco-salentine, cui ha dedicato numerose pubblicazioni. Ha pubblicato, inoltre, la raccolta di poesie Le mie bandiere (Firenze Libri, 1988), il romanzo Sarakostì (Nuova edizione Argo, 2019), la raccolta di racconti per ragazzi I tesori della cassapanca (Ed. Kurumuny, 2016), il profilo biografico e antologico Vito Domenico Palumbo, Letterato della Grecìa Salentina (Ed. Argo, 2018).