ScacciaRischi: il primo videogame italiano No-Covid per le scuole realizzato a Bari

11

scaccia rischi no covid

BARI – Nel gameplay del gioco sono apparsi nuovi nemici come il “Mega Virus” e le “Fake News”, mentre accanto ai caschetti della sicurezza troviamo le mascherine da salvare dalla distruzione dei malvagi Dangerbots.

Dopo il successo delle due precedenti edizioni, e grazie alla realizzazione della versione Speciale No-Covid, i game designer della barese P.M. Studios, hanno dato vita a un terzo episodio del videogame “ScacciaRischi” incentrato sul tema dell’emergenza pandemica.

Il videogioco ScacciaRischi nasce con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico dei bambini e degli adolescenti sui temi della sicurezza e della prevenzione, insegnando in modo semplice e diretto come individuare, prevenire o gestire rischi e pericoli in casa, a scuola e a lavoro.

L’iniziativa, frutto di un progetto educativo promosso dall’Inail Puglia e dall’Assessorato alla Salute della Regione Puglia, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, è rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I grado pugliesi che si sfideranno, pilotando i fantastici “Safebots” e imparando nei vari livelli i comportamenti corretti da seguire per far fronte all’emergenza sanitaria, fino a raggiungere l’obiettivo al centro dell’azione del gioco: il vaccino.

Gli studenti-giocatori più bravi accederanno alle finali della Terza Edizione delle “Olimpiadi della Prevenzione” che si terranno online a fine maggio e i vincitori della gara individuale e a squadra, riceveranno 12mila euro per l’acquisto di attrezzature e materiali funzionali alla prevenzione e al miglioramento delle condizioni di sicurezza negli edifici scolastici.

L’edizione 2019/2020 del progetto ha coinvolto 117 istituti scolastici e oltre 10.000 studenti di scuole primarie e secondarie, raggiungendo, attraverso la pagina social, oltre 3 milioni di persone. Tutti possono giocare al videogame ScacciaRischi scaricando gratuitamente l’app oppure collegandosi al sito web ufficiale www.scacciarischi.it

Il progetto “Gli ScacciaRischi: le olimpiadi della prevenzione” è stato premiato lo scorso novembre al “Forum PA 2020 Restart Italia” come una delle migliori esperienze sviluppate dalle amministrazioni pubbliche per rispondere e adattarsi alle emergenze.

Gli ScacciaRischi, concepiti per essere un brand crossmediale utile a diffondere la cultura della sicurezza a livello nazionale, sono stati tradotti anche in lingua inglese per essere fruibili a livello globale. Tra i vari riconoscimenti internazionali ricevuti, il progetto è risultato finalista all’International Media Festival for Prevention 2020 di Toronto, all’Italian Videogame AWARDS – Best Applied Games (Cinecittà, Roma- 2019), selezionato e inserito nella Piattaforma Game 2 Human (G2H) di IIDEA – Italian Interactive Digital Entertainment Association.

«Il progetto rappresenta un’esperienza educativo-culturale unica nel suo genere ed è stato accolto in modo molto favorevole da docenti, genitori e studenti – spiega Fabio Belsanti, ceo fondatore e lead game designer della P.M. Studios – L’esperienza di successo degli ScacciaRischi dimostra quanto sia importante ed efficace utilizzare questo potente, pervasivo strumento di comunicazione, ludico e interattivo, in ambito pubblico con specifiche finalità educative».

<<Anche quest’anno abbiamo puntato su SacciaRischi, su questo straordinario e bellissimo videogiochi con il quale approcciamo i ragazzi a una tematica assolutamente nuova, apparentemente lontana dal loro mondo: il tema della prevenzione. ScacciaRischi – ha affermato Giuseppe Gigante, direttore regionale INAIL Puglia – offre la possibilità ai ragazzi di avviarsi in un percorso che è virtuoso, che è quello della conoscenza, è quello dello sviluppo di capacità particolari perché i rischi, i rischi sui luoghi di lavoro, in casa, negli ambienti che normalmente frequentano ci sono, purtroppo si realizzano e si concretizzano, e quindi la necessità di conoscerli vuol dire anche imparare ad evitarli e vivere in una condizione di maggiore sicurezza. Il videogioco è il loro strumento preferito dal punto di vista della comunicazione e abbiamo pensato anche quest’anno di sposare questa iniziativa mettendoci tutto il nostro impegno, la nostra dedizione, perché riteniamo che il modo migliore per affrontare questo tema sia quello del gioco e giocare significa conoscere ed imparare>>.

P.M. Studios, fondata a Bari nel 2001, opera nel settore del software interattivo d’intrattenimento (VIDEOGAMES), educativo, storico-ricostruttivo e multimediale. La società inoltre ha utilizzato con successo il game design in molti settori creando servizi, prodotti e marchi educativi per importanti aziende private come IBM (Historia Ludens) ed enti pubblici come la Regione Puglia.

Dal 2018 la società ha anche dato vita a un progetto di ricerca multidisciplinare che studia e indaga su vari temi storico-filosofici connessi alla teoria e alla pratica dello sviluppo dei giochi nella cultura globale.

Per info sul progetto (e per giocare): https://scacciarischi.it/it/