San Severo, “Com’è profondo il mar”: concerto con Ginger Brew e Teo Ciavarella Quartet

31

Sabato 21 gennaio al Cinema “Cicolella” i successi di Lucio Dalla nel nuovo appuntamento della rassegna musicale degli Amici della Musica di San Severo

SAN SEVERO – Nuovo appuntamento con la rassegna musicale degli Amici della Musica di San Severo. La 54.ma Stagione concertistica dell’Associazione presieduta dalla prof.ssa Gabriella Orlando ospita sabato 21 gennaio 2023 al cinema “Cicolella” di San Severo alle ore 20.30 (porta ore 20), il musicista Teo Ciavarella, per anni collaboratore dell’indimenticabile Lucio Dalla.
Ciavarella al pianoforte, con il suo quartetto composto da Tiziano Paragone (batteria), Ulrico Priore (contrabbasso) e Flavio Piscopo (percussioni), propone un omaggio agli indimenticabili brani e alla passione di Lucio per il jazz e il soul. Ospite del concerto Ginger Brew, cantante ganhese dal curriculum incredibile e già collaboratrice di Paolo Conte. Tra i brani di Dalla in programma “Caruso”, “Piazza grande”, “Com’è profondo il mar”, “Attenti al lupo” e tanti altri successi in un incontro tra tradizione e improvvisazione che trae la creatività dalle splendide composizioni del musicista bolognese. Le sue canzoni profonde e intense, la sua voce straordinaria, la sua musica così ricercata che attingeva alle sue esperienze giovanili nel jazz, il suo personaggio simpatico e al tempo stesso delicato, con il cappello e la barba, lo rendevano un artista fuori dal tempo, che ha lasciato un vuoto incolmabile nel panorama musicale italiano.
Il concerto prevede anche una sezione dedicata ai successi internazionali come “The man I love”, “Blue moon”, “Smile”, “Amazing Grace”, “What a wonderful world” ecc.
L’evento è organizzato con il sostegno del Ministero della Cultura e la Regione Puglia (Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, PACT – Polo di riferimento per l’Arte, la Cultura e il Turismo nella Regione Puglia e PiiiL Cultura in Puglia) e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura – Città di San Severo.

GINGER BREW, nata in Ghana, italiana d’adozione e cittadina del mondo per inclinazione naturale, Ginger Aramansa Brew ha iniziato a cantare in tenera età, ispirata dal padre Kwesi, ex ambasciatore del Ghana, scrittore e poeta. Cittadina del mondo grazie al lavoro del genitore, Ginger ha seguito i suoi studi negli USA, in Messico, in Inghilterra e in Libano, sviluppando così una preparazione e sensibilità musicale che comprende afro gospel, reggae e calypso, jazz, soul, rhythm & blues. Ginger Brew ha collaborato con gruppi africani come Boombaia, Osibisa e con artisti internazionali del calibro di Black Ladies, Art Farmer, Mariah Carey, Phil Collins, Lucio Dalla, Adriano Celentano, Elisa. Il suo legame con Paolo Conte è iniziato nel 1990 collaborando all’album Parole d’amore scritte a macchina e partecipando successivamente alla tournée relativa al disco stesso. Nello stesso periodo ha preso parte al North sea jazz festival di Den Haag e al festival jazz “Gerard Philip” a Saint Tropez; si è esibita allo Sporting di Montecarlo e rimanendo poi in cartellone per venti giorni al teatro Olympia di Parigi. Come solista Ginger ha inciso diversi singoli e grazie alla sua voce calda è stata molto richiesta in vari studi di registrazione. Attualmente Ginger scrive e prosegue la carriera di cantante, collaborando spesso con musicisti italiani e stranieri come Phil Collins con il quale ha partecipato al programma televisivo “Che tempo che fa” di Fabio Fazio.

TEO CIAVARELLA, pianista, compositore e direttore d’orchestra, è nato a San Marco in Lamis, vive a Bologna, dove insegna pianoforte jazz al Conservatorio “Martini” e svolge attività concertistica e di promozione artistica. Laureatosi al DAMS di Bologna, ha tenuto seminari sull’improvvisazione presso numerose istituzioni musicali pubbliche – l’Università di Siena, il Conservatorio di Koblenz in Germania, il Liceo Musicale “Vecchi” di Modena, il Comune di Bologna – e private (Scuola Ricordi, ed altre). Notevole la sua produzione teatrale e televisiva con Virgina Raffaele, Renzo Arbore, Pupi Avati, Lucio Dalla (in tour per due anni), Antonio Albanese, Gianni Morandi, Enrico Bertolino, Vinicio Capossela, Giorgia, Tiziano Ferro, Claudio Baglioni, Paolo Conte, Paolo Rossi, Francesco Baccini ed altri ancora. Ha diretto per anni la big band dell’Università di Bologna e tiene seminari e concerti in Italia, Europa, Stati Uniti e Centroamerica.

ULRICO PRIORE fa della musica il più grande amore della sua vita. Suona dall’età di sedici anni. Si innamora da subito del basso elettrico ed inizia le prime esperienze musicali con gruppi dell’area rock-blues suonando musica d’avanguardia ottenendo negli anni settanta molti consensi. In seguito il suo interesse si sposta al jazz ed al contrabbasso e inizia con Vittorio Basanese e Mimmo Ferro un lungo percorso musicale con un Trio che creerà tanti amanti di questo genere musicale. In quegli anni il Trio diventa un po’ la culla e la palestra dei futuri jazzisti di capitanata proprio come Teo Ciavarella. Di qui in poi, tra una vendemmia e un’altra (Ulrico conduce una cantina diventata leader nel mondo dello spumante classico italiano) ha suonato con svariati musicisti tra i quali Peppino Prencipe, Max Tagliata, Enzo Nini, Tony Santagata, Gianni Iorio e Tony Esposito. Nel 2010 inizia una collaborazione con Renato Sellani e partecipa a svariate sessioni di registrazioni a Milano, conservate gelosamente, in quello che è lo studio più importante e leggendario di quel periodo: il Murec Studio. Attualmente è il solido bassista della “Bulles Note Band”, gruppo insieme da oltre 10 anni che suona e produce eventi nell’area pugliese e fa del soul, del blues, del jazz e del rock i pilastri del proprio sound.

FLAVIO PISCOPO, musicista e insegnante di percussioni latine e afro-mediterranee. Nasce a Napoli nel 1964. Vanta collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali di musica pop jazz afro latin. Già collaboratore di Enzo Gragnaniello, Mia Martini, Roberto Murolo, Francesco Baccini, Neffa, Vinicio Capossela. In campo jazz e new age ha collaborato e suonato con James Senese, Joe Amoruso, Tony Esposito, Nana Vasconcelos, Bob Berg, Mike Stern, Evan Lurye, Marc Ribot, Antonio Marangolo, Teo Ciavarella, Jimmy Villotti, Dom Um Romao, Pippo Guarnera, James Thompson, Rudy Rotta e molti altri. Ha partecipato a prestigiosi album come: Fujente e Cercando il sole di Enzo Gragnaniello, Ottantavogliadicantare di Roberto Murolo suonando nella celebre Cu mme, Rosa del mare di mezzo di Joe Amoruso, Il Ballo di San Vito di Vinicio Capossela, Forza Francesco di Baccini, Resistance di Neffa. Da solista è stato il fondatore del progetto musicale mediterraneo “Kalenda do sol” producendo l’album omonimo e insieme al sassofonista James Thompson ha dato vita al progetto “Napolangeles” producendo l’album omonimo. Flavio dirige il Camelot Combo, un gruppo musicale composto da rifugiati e richiedenti asilo sudafricani a Ferrara. Attualmente oltre a svolgere la sua attività di insegnante presso la Amf e di musicista in attività concertistiche, è alle prese con una produzione cinematografica.

TIZIANO PARAGONE, vive sul Gargano dove svolge la professione di medico, specialista in chirurgia, fin da ragazzo ha anche una grande passione per la musica. Si è laureato in Jazz al Conservatorio di Foggia ed ha collaborato con numerosi artisti di fama internazionale. Nel 2010 è stato insignito del Premio Ninni Maina per la migliore orchestra, insieme all’orchestra OGM, con la quale era batterista, compositore e arrangiatore di tutte le musiche. Organizzatore di eventi e concerti, attualmente è il direttore artistico del Festival Jazz Città di San Nicandro Garganico.
Per informazioni: 329.1286673 – 348.6628775
Cdp Service per Amici della Musica