Ruvo di Puglia celebra la “Giornata Internazionale della Musica”

20

Il 21 giugno fra ex Convento dei Domenicani, Museo Nazionale Jatta e centro storico tre gli appuntamenti previsti

RUVO DI PUGLIA (BA) – Anche quest’anno Ruvo di Puglia celebra la “Giornata Internazionale della Musica” e lo fa in collaborazione con la Pro Loco UNPLI Ruvo di Puglia e con tre appuntamenti in programma per venerdì 21 giugno.

Si parte alle 19.30 dalla piazzetta antistante l’Infopoint turistico con una esibizione di Giovani Musicisti dell’Associazione NEUMA Giandonato, diretta dal maestro Rocco Di Rella.

Si prosegue alle 20 nell’Ex Convento dei Domenicani dove – nell’ambito del festival Le danzatrici en plein air della Compagnia Menhir diretto da Giulio De Leo – si terrà la perfomance dal titolo Mediterraneo Incanto a cura della Corale Polifonica Michele Cantatore diretta da Angelo Anselmi.

Alle 21 grazie all’apertura straordinaria del Museo Nazionale Jatta concerto dal vivo nel cortile del palazzo a cura di Vaggelis Gettos e Gilberto Bufi, ospiti sempre del festival Le danzatrici en plein air.

A seguire in piazza Menotti Garibaldi nell’ambito di Ruvo Coro Festival si terrà la perfomance Music beyonds borders un incontro musicale fra cultura indiana ed europea con Michele Di Modugno, dr. Mysore Manjunath, Sumath Manjunath, Neyveli Venkatesh.

Una serata questa che fa entrare la città nel vivo della programmazione estiva del Comune di Ruvo di Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo che dopo gli eventi dello scorso mese di maggio dedicati al teatro e all’infanzia e adolescenza (Maggio all’Infanzia e Il tempo dei piccoli), Rerum Rubis Carafa e la leggenda, Rose e Rosati e la festa patronale dell’Ottavario, si caratterizzerà per lo spazio riservato alla grande danza internazionale e alla musica con i tre festival al momento in programma.

Ha preso infatti il via martedì 11 giugno con l’omaggio di Natalia Abbascià al poeta ruvese Pietro Stragapede la sezione estiva del Ruvo Coro Festival. Un programma estremamente vario con sette concerti tra giugno, luglio e agosto, tutti a ingresso libero in vari luoghi della città. La rassegna curata dal maestro Angelo Anselmi anche quest’anno sarà un viaggio attraverso i generi musicali, dalla musica leggera sinfonica con il concerto dell’Orchestra della Città Metropolitana di Bari, all’etnofolk, dal rock al jazz senza dimenticare naturalmente il canto lirico e quello corale polifonico.

Parte invece ufficialmente giovedì 20 l’edizione 2024 del festival Le Danzatrici en plein air che porterà a Ruvo di Puglia sino al 7 luglio, alcune delle esperienze più significative della danza contemporanea dell’Europa e del Mediterraneo con una programmazione fitta (circa quaranta eventi e dodici giorni di spettacolo in tre settimane) e di prestigio che vedrà le esibizioni di compagnie e danzatori provenienti anche da Libano, Grecia e Germania, insieme alle tante comunità locali partecipi delle azioni e dei laboratori che si stanno svolgendo già da mesi fra scuole e associazioni.

Come da consuetudine sarà Talos Festival a concludere il cartellone estivo con un’edizione 2024 che si preannuncia già estremamente interessante con le prime anticipazioni: il 6 settembre una produzione originale del festival con una sorprendente collaborazione tra Erlend Oye, fondatore dei Kings of Convenience, e la Banda Talos Città di Ruvo di Puglia e sabato 7 settembre il concerto di Daniele Silvestri aperto da Casadilego. In via di definizione la programmazione completa a cura del partner del Comune, la società Bass Culture.