Romene rubano capi per oltre 1.000 euro, una arrestata e l’altra denunciata

63

PoliziaLECCE – Alle ore 18,35 di ieri, una volante è stata inviata presso il negozio “Zara” in via Trinchese, dove era stato segnalato un furto. Tre ragazze erano state notate da un addetto alla vigilanza, la cui attenzione era stata attratta dalle vistose borse stracolme di indumenti che le donne portavano con sé all’uscita del negozio e, sebbene il sistema antitaccheggio non avesse suonato, l’addetto alla vigilanza provvedeva ad azionarlo per vedere la loro reazione.

In effetti le donne si davano alla fuga e solo due di loro, entrambe romene (una 30enne e una 17enne), venivano bloccate all’esterno del negozio da una volante.

Nella circostanza, gli agenti constavano che nelle due borse vi erano capi di abbigliamento con attaccate le etichette con il prezzo e il marchio e prive delle rispettive placche antitaccheggio, che erano state asportate. La merce all’interno risultava avere un valore di 1.075,25 euro.

Le borse erano state schermate con fogli in alluminio rettangolari a più strati, vi erano all’interno altri tre fogli in alluminio nei quali erano state avvolte le placche anti-taccheggio rimosse.

Una delle due fermate, che risultava avere a proprio carico numerosi precedenti penali per reati specifici contro il patrimonio ed eseguiti con la stessa modalità, è stata arrestata e accompagnata presso la locale casa circondariale, mentre l’altra, incensurata, è stata indagata in stato di libertà per furto aggravato in concorso.