“Racconti di Canterbury Radio Tales”, ultimo appuntamento

4

Sesto e ultimo appuntamento  con i racconti dei pellegrini di Geoffrey Chaucer in versione acustica narrati a puntate.Domenica 25 aprile “Il racconto della donna di Bath e Il racconto del cappellano delle monache”

PUGLIA – Teatro delle Bambole, in collaborazione con Radio Madonnellenberg, web radio dell’associazione Punti Cospicui, invita ad un viaggio nel XIV secolo tra le parole dei racconti narrati dai pellegrini di Geoffrey Chaucer.

L’idea nasce dalla voglia del gruppo di ricerca Teatro delle Bambole di affrontare e approfondire la conoscenza e lo studio di un capolavoro assoluto della letteratura inglese restituendo così al pubblico un’esperienza di ascolto unica. In questo tempo così sospeso e in attesa di tornare a incontrare gli spettatori a Teatro, luogo fisico deputato alle rappresentazioni dal vivo, il gruppo di ricerca propone al pubblico un’esperienza altra, più intima, di ascolto: un’occasione preziosa per stare con la bellezza delle parole.

Il ciclo di racconti si conclude Domenica 25 Aprile 2021, sesto appuntamento, con IL RACCONTO DELLA DONNA DI BATH e IL RACCONTO DEL CAPPELLANO DELLE MONACHE.

Com’è noto si narra che il poeta, intenzionato ad andare in pellegrinaggio alla tomba di San Tommaso Becket a Canterbury, si imbatte in un intraprendente oste di una taverna il quale propone ai pellegrini di passaggio di raccontare due storie all’andata e due al ritorno del viaggio: la storia migliore sarebbe stata premiata.

Il link per poter ascoltare i racconti sarà disponibile per 24 ore (intera giornata) e sarà reso pubblico sulla pagina dell’Evento Facebook “Racconti di Canterbury Radio Tales // 6”:

https://www.facebook.com/events/481610516309816/

I RACCONTI DI CANTERBURY | RADIO TALES

Progetto: Nella Terra di Mezzo | Terzo approdo
Ricerca sonora: Andrea Cramarossa

Comunicazione: Federico Gobbi

Teatro delle Bambole in collaborazione con Radio Madonnellenberg e Punti Cospicui.

Iniziativa promossa dalla Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, in collaborazione con l’Associazione Presìdi del Libro (#weareinpuglia).