Pvg Bari torna a sorridere, 3-2 al Volleyrò Casal De’Pazzi nella 22a di B1 femminile

28

pvg bari (foto di gruppo 2018-2019)

Un weekend di vittorie per la società tra prima squadra e Academy Fides in serie D

BARI – Sull’orlo del baratro, arriva il ruggito della Pharma Volley Giuliani Bari. Una vittoria per 3-2 sul Volleyrò Casal De’ Pazzi, una delle migliori scuole pallavolistiche italiane, costruito sulla forza del gruppo, sulla determinazione, sulla voglia di non abbandonare la B1 dopo una sola stagione. Dopo sette sconfitte consecutive, le foxes regalano un sorriso al caldissimo pubblico del Palamartino che non ha mai smesso di sostenere Binetti e compagne anche quando tutto sembrava compromesso. Nei primi due set infatti la Pvg soffre terribilmente l’esuberanza atletica delle under 18 guidate da coach Pintus: sono loro a dettar legge in campo nei primi due set, poi le baresi ritrovano compattezza capovolgendo le sorti dell’incontro, fino al tie-break dominato dalle atlete di casa.

Non c’è solo Pvg purtroppo a fare punti in fondo alla classifica. Expert Palmi supera 3-1 Isernia e raggiunge Lamezia a 17 punti mentre i due punti preziosi di sabato portano a quota 15 Pvg, ancora ultima nel girone D. Ma con i due scontri diretti contro le calabresi nelle prossime due giornate i giochi per la salvezza sono ancora tutti da scrivere. Mancano quattro giornate al termine della regular season: tre partite per Pvg e Palmi che non hanno ancora riposato (il turno di riposo delle baresi arriva all’ultima giornata), quattro per Lamezia.

L’appuntamento per i tifosi baresi è sabato prossimo, 6 aprile, al Palazzetto dello Sport di Pianopoli dove Pvg affronterà Ferraro Lamezia in una delle gare più attese della stagione.

– La partita –

Coach Piero Zambetta si affida alla diagonale Romanazzi-Peonia, a Cariello e Caputo in banda, al centro Piemontese e Labianca, libero Valecce; Casal De’ Pazzi risponde con Guiducci in regia, Diop opposto, laterali capitan Martina Ghezzi e Armini, centrali Consoli e Graziani, libero Scognamillo.

Le ragazzine terribili hanno un aereo che le aspetta e vogliono chiudere la pratica in fretta: l’inizio gara è eloquente (0-5). Il muro di Peonia limita i danni: 10-14. Due volte Cariello a segno e due volte replica Consoli in fast: 14-18. Primo ingresso in campo per Pedone al palleggio. Ace di Guiducci e gran colpo di Diop da posto 4 (17-21). Primo tempo di Labianca che accorcia le distanze: 20-22. Zambetta dà spazio a Lattanzio, che sarà decisiva per la riscossa barese nel corso della partita. Il primo set lo chiudono Diop e Armini: 21-25.

Roma corre, Bari insegue: seconda frazione simile alla prima. Le centrali ospiti fanno valere tutta la propria prepotenza fisica, tre volte Graziani colpisce sottorete: 6-10. Muro e parallela di Ghezzi che allargano un evidente divario: 9-18. Rientrano in campo Lattanzio e Romanazzi, ma Casal De’ Pazzi prosegue nel monologo pressoché incontrastato. Ace di Guiducci, poi Diop smorza una palla difficile nei tre metri: 11-24. Lattanzio annulla la prima palla-set, ma il muro di Graziani sancisce lo 0-2 (13-25).

A questo punto la partita sembra scivolare verso un triste epilogo. La terza frazione inizia con Armini che va a chiudere un lungo scambio dopo vari salvataggi delle sue compagne. La bomba di Ghezzi porta al 4-7. Stavolta Pvg trova la forza di recuperare. Si gioca punto a punto con ottime azioni d’attacco da una parte e dall’altra. Due diagonali a segno di Caputo, seguiti da due acuti di Cariello: le foxes raggiungono il primo +2 (18-16). Mani fuori di Lattanzio e muro di Cariello: 20-17. Time out per Pintus. Caputo mira a posto 3, Ghezzi la mette in rete: 23-19. Da seconda linea arriva il punto di Lattanzio, poi l’ace coraggioso di Romanazzi per il primo squillo di tromba della Pvg, 25-20.

C’è da stare all’erta, perché non sia solo un fuoco di paglia. Le bocche da fuoco romane hanno perso precisione e commettono tanti errori di misura. Cariello e compagne dal canto loro hanno mostrato segnali di risveglio che preoccupano le ospiti. Armini in mani-fuori dice 1-4. Cariello – per la seconda volta eletta miglior giocatrice dell’incontro – si carica la squadra sulle spalle in un momento decisivo della partita. Prima appoggia con astuzia una palla in parallela, poi mette a segno l’ace del 5-6. Casal De’ Pazzi riesce a riportarsi sul +3 grazie al muro e al primo tempo di Graziani: 10-13. Da 13-15 a 18-15, un break di 5-0 per le baresi che regala a Francesca Lattanzio e al suo decisivo turno al servizio la ribalta nel set (e quindi nella partita). Ace di Diop, a cui risponde Cariello forzando il muro ospite. Fast di Labianca e un altro punto dell’opposto di Bitonto per il 15-15. Ace di Lattanzio, Diop forza l’attacco, poi arriva la fast di Labianca del 18-15 che fa ammattire il pubblico del Palamartino. Ci pensa Ghezzi a fermare la serie positiva di Lattanzio. Palla smorzata di Caputo per il 20-18. Si susseguono gli errori del Volleyrò, innervosito dalla riscossa avversaria (due errori consecutivi al servizio). Altro attacco in parallela di Lattanzio che rimette un +4 tra le due squadre (24-20). Diop vanifica il primo set point. Niente da fare per il secondo: il primo tempo di Piemontese sigilla il 2-2 (25-20).

Si rivede una squadra volitiva, compatta, che non si lascia travolgere da pur forti avversarie. Quello che i tifosi della Pharma Giuliani si meritano. Non è troppo tardi: la B1 è ancora una realtà. E con la determinazione mostrata nel terzo e quarto set si può lottare con chiunque. Il tie-break è aperto da un bellissimo ace di Caputo. Pallonetto e muro vincente di Lattanzio: 4-2. Pari 4 agguantato grazie all’ace di Diop, che però poi commette due errori sanguinosi che riportano Pvg a +2 (6-4). Cariello forza il muro ospite, Caputo colpisce da seconda linea: 8-4. Al cambio campo le ospiti sembrano frastornate dal tifo incessante e dai tambureggianti attacchi delle ragazze di Zambetta. Fast di Consoli per il 9-6. Primo tempo potente di Labianca, Cariello la smorza in posto 3: 11-6. Ci provano Ghezzi e Graziani: 12-9. Ace di Caputo: 14-9. Due muri vincenti delle enormi centrali ospiti annullano due palle match. L’ennesimo errore in battuta del Casal De’ Pazzi decreta il 3-2 (15-11).

Un weekend decisamente positivo per la società di Pierluigi Patruno che vince in tutte le categorie tra prima squadra e Pvg Academy Fides, che in serie D batte Mafredonia 3-0 e consolida la terza posizione nel girone A, a -2 dalla capolista Foggia.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pvg visitate il sito www.pvgvolleybari.it.