Psr, Abaterusso: “Dopo tre anni siamio ancora in un vicolo cieco”

66

ernesto abaterusso

Le dichiarazioni del rappresentante di ART.1-MDP LEU

BARI – “Dopo anni di ritardi inconcepibili e continue richieste di chiarimenti da parte del Consiglio regionale, l’Assessore Di Gioia non riesce a rassicurare gli animi fornendo dati lontani anni luce dalla realtà, lasciando inascoltato il grido di dolore di quanti chiedono da tempo un cambio di passo al lui e a tutta la Giunta regionale”. Lo dichiara Ernesto Abaterusso, Capogruppo di Art.1-Mdp LeU, commentando lo stato di attuazione del PSR.

Occorre spiegare perché il PSR 2014-2020 della Puglia è ancora fermo al palo; perché le imprese che hanno risposto ai bandi pubblicati nel 2016 hanno oggi, come unica certezza, i ricorsi pendenti al Tar; perché si è continuato ad emanare bandi sbagliati, con criteri cervellotici, che generano solo stallo e hanno come unica conseguenza la mancata erogazione dei finanziamenti necessari allo sviluppo e al rilancio di un comparto strategico per la nostra economia. Domande legittime alle quali occorre dare una risposta”.

A Di Gioia chiediamo di venire in Consiglio regionale e di relazionare in quella sede sullo stato di attuazione del PSR che, stando ai dati, sembra essere l’ennesima dimostrazione di come la Giunta regionale abbia operato male in questi anni nel mondo dell’agricoltura. Crediamo sia giunto il momento di dare quel cambio di marcia che da tempo chiediamo, che non sia più il tempo per i dilettantismi e che sia giunto il momento di porre rimedio a questo pasticcio dimostrando una volta per tutte che l’agricoltura è per la Regione Puglia non un fardello, bensì un comparto strategico da sostenere, incentivare e alle cui criticità dare adeguate soluzioni”.