Presentato il PiFF – Puglia international Film Festival al via lunedì 20 a Polignano a mare

44

stefania casini

POLIGNANO A MARE (BA) – Presentato stamattina a Bari, presso il Caffè Borghese, il PiFF – Puglia international Film Festival che si svolge sia in versione “Live” presso il Cinema multisala Vignola di Polignano a Mare che “On-line” sulla piattaforma www.morfeodreams.com.

Il Direttore artistico del PiFF, il regista Umberto Rey ha presentato dapprima i suoi collaboratori ovvero il Manager Dario Diana, il Responsabile aerea tecnica Gerardo Milillo per poi ringraziare il titolare della sala cinematografiche Savino Vignola. Ha poi fornito i nomi sia della presentatrice del Festiva Domenica Pace, che della madrina Stefania Casini, attrice, regista, doppiatrice e produttrice.

Il PiFF si svolge da lunedì 20 a sabato 25 luglio 2020 giorno della serata finale con il previsto Gran Concerto PIFF 2020 dedicato a Domenico Modugno e premiazione delle “Chiavi d’Oro 2020.

Il nostro Festival ha alcune caratteristiche uniche – ha dichiarato Umberto Rey – è l’unico festival del cinema con tematiche politiche, sociali, ambientali e storiche interconnesse tra loro. Il PiFF si può seguire in sala al Vignola Cinemas di Polignano ma anche on-line sulla piattaforma www.morfeodreams.com. Il pubblico può votare i lavori presentati sia tramite le schede in distribuzione all’entrata nella sala che on line. Dalla pagina web della #MorfeoDreams https://bit.ly/2ZShX8K è infatti possibile votare i lavori in Concorso il cui elenco completo è scaricabile da https://bit.ly/3ecSVpK.

Al termine di ciascuna proiezione vi sarà un momento di incontro e dibattito con autori, attori, operatori del mondo del cinema. Molto ampia la risposta alla richiesta di partecipare al Festival: oltre 200 lavori pervenuti alla commissione di esperti nominata dalla MorfeoDreams, organizzatrice dell’Evento, tra i quali sono stati selezionati 14 lungometraggi di finzione, 19 docufilm e 34 cortometraggi provenienti da: Italia, Albania, Argentina, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, Etiopia, Francia, Germania, Giappone, Haiti, India, Inghilterra, Kossovo, Portogallo, Russia, Stati Uniti, Svizzera, Taiwan. Sono tutte opere prime e seconde di autori che meritano di essere visionati in sala, e che per le difficoltà legate alla distribuzione faticherebbero a entrare nelle normali programmazioni cinematografiche.

Il festival ha un programma molto ricco. In ciascuno dei sette giorni previsti: dalle 17 alle 18,45, sempre al Vignola di Polignano, si svolgeranno presentazioni di libri con gli autori, rappresentazioni dedicate alla musica, alla cultura e all’arte in generale, incontri con il pubblico e i media per presentare gli ospiti, i film in concorso e le notizie sul festival. Sono anche previste masterclass, proiezioni, opere fuori concorso o retrospettive, seguite da un dibattito con vari ospiti. Oltre agli incontri ed eventi del pomeriggio, il clou sarà quello delle proiezioni serali, dalle 21 alle 23,15, al Vignola.

Tra le proiezioni “fuori concorso” ospiteremo giovedì 23 alle ore 21.00 Cercando Valentina-il mondo di Guido Crepax, diretto da Giancarlo Soldi che ha vinto il Nastro d’Argento 2020 nella sezione dedicata ai documentari nella categoria “docufiction”.

Lunedì 20 luglio sarà la giornata di apertura e sarà dedicata ai corti, mentre da martedì 21 si parte con i film in concorso: i primi saranno Drita di Daniel Kruglikov (Kosovo), Hannah More di Diana Taylor (Regno Unito), Radio Silence di Troy Scoughton (Usa), F20 di Arsen Anton Ostojic (Croazia).

I lavori ammessi concorreranno ai premi “Chiave d’oro” e “Chiave d’argento” che saranno assegnati, oltre dalla Giuria tecnica, anche da giurie popolari formate dal pubblico per i vari settori previsti: lungometraggio, cortometraggio, colonna sonora, fotografia e sceneggiatura. I premi verranno assegnati nel corso della serata conclusiva che si terrà domenica 26 luglio a Polignano a mare subito dopo l’evento Gran Concerto PIFF2020 dedicato a Domenico Modugno.