Pietramontecorvino, attivo il sistema di videosorveglianza urbana integrata

6

 

10 telecamere più 4 varchi video-monitorati, dati condivisi tra tutte le forze dell’ordine. Il sistema è attivo dal 27 ottobre, centrale operativa h24 con la Polizia Municipale

PIETRAMONTECORVINO (FG) – Dal 27 ottobre 2021, è pienamente operativo il sistema di “Videosorveglianza urbana integrata”. Non si tratta di un normale sistema di videosorveglianza, ma di una rete intelligente che integra funzioni aggiuntive tra cui, la più importante, risiede nella condivisione – in tempo reale – di tutte le informazioni tra le forze di polizia. L’impianto del comune di Pietramontecorvino, unico comune dei Monti Dauni ad essere riuscito a vincere il bando con un progetto strategico moderno e integrato, è costituito da 14 telecamere: quattro varchi video capaci in tempo reale, 24 ore su 24, di monitorare ogni tipo di autoveicolo in entrata e in uscita dal paese, più 10 videocamere di contesto. L’impianto è stato interamente finanziato dalla Regione Puglia per un valore di 70mila euro.

La Centrale Operativa è gestita dalla Polizia Locale di Pietramontecorvino
L’impianto è predisposto in modo tale da condividere in tempo reale le informazioni derivanti dai flussi dei fotogrammi con tutte le forze dell’ordine.
L’impianto di videosorveglianza è supportato da un patto della sicurezza firmato da Comune di Pietramontecorvino e Prefettura, e ha ottenuto il parere positivo del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica provinciale.
Oltre a riprendere il contesto cittadino, l’impianto del comune di Pietramontecorvino permette di controllare ogni veicolo in entrata e in uscita dal territorio h24 ed è collegato a tutte le piattaforme telematiche deputate ai controlli di polizia.

Siamo il primo paese dei Monti Dauni a essersi dotato del più innovativo e funzionale sistema di controllo e prevenzione“, ha spiegato il sindaco di Pietramontecorvino, Raimondo Giallella. “Il lavoro svolto di concerto con la Prefettura, il Comitato provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, le forze di polizia, la Regione Puglia e la Polizia Municipale di Pietramontecorvino, grazie alla competenza e solerzia del Comandante Giovanni Luca Leccisotti, ci ha permesso di raggiungere un risultato che ritengo importantissimo per la nostra cittadinanza“, ha aggiunto Giallella. Le 10 videocamere di contesto e i 4 varchi di monitoraggio di accessi e deflusso controlleranno le seguenti aree: cimitero comunale, Largo Rosario, Piazza Cavour, Corso Aldo Moro, Piazza dei Martiri del Terrorismo, cortile del complesso scolastico, ingresso dell’istituto comprensivo, via Canalicchio, via dei ciclamini e Villetta Comunale.

L’implementazione di un sistema integrato e intelligente era un nostro obiettivo“, ha dichiarato Giallella, “averlo centrato concretamente è un risultato importantissimo, anche perché questo sistema e le sue infrastrutture resteranno al paese e daranno modo alle forze dell’ordine, d’ora in poi e per i prossimi anni, di contare su uno strumento efficace e moderno a supporto del loro prezioso lavoro“.